Massimo Giletti attacca la Rai, il ricordo del padre morto: Ecco cos’è successo durante il giorno del funerale dell’uomo

Pubblicato il: 27 Aprile 2020 alle 8:30

Massimo Giletti torna a parlare del suo rapporto con la Rai e attacca l’emittente, insieme a quello che è stato un gran successo interrotto senza un apparente ‘perché’. Il conduttore, in occasione di una lunga intervista a SuperGuidaTv ha voluto ricordare qual è stato il gesto che i dirigenti dell’emittente hanno messo in atto quando è venuto a mancare il padre di Massimo Giletti. Ecco cos’è successo durante il giorno del funerale dell’uomo.

Massimo Giletti a Non è L’Arena

In questi anni abbiamo avuto modo di vedere crescere notevolmente l’impegno giornalistico di Massimo Giletti. Il giornalista e conduttore ha intrapreso una serie di battaglie e inchieste cominciate con L’Arena a Rai 1, quando questo era un semplice show di dibattito, che ben presto si è trasformato in qualcosa di più.

Lo show di Massimo Giletti è stato interrotto improvvisamente in Rai, per poi continuare quasi senza alcuna interruzione ma in modo più intenso a La7 che ha subito sposato il progetto giornalistico del conduttore e, non a caso, Non è L’Arena è diventato uno dei programmi di punta dell’emettitene televisiva.

Massimo Giletti attacca la Rai

Nel corso di queste ore a tenere banco nel mondo delle news dedicate al mondo dello spettacolo troviamo le dichiarazioni rilasciate da Massimo Giletti in occasione dell’intervista rilasciata a SuperGuidaTV.

In particolar modo, il conduttore di Non è L’Arana, parlando del rapporto con la Rai ha dichiarato: “La rete ha delle informazioni che incrocia con le variabili del possibile. Forse sono rimasti ai grandi successi che avevamo fatto in coppia con Ganmarco Mazzi su Rai 1 occupandoci di personaggi del calibro di Zucchero, Battisti e Mia Martini. Racconti del mondo della musica che fecero il 25% di share contro un avversario molto forte come Maria De Filippi. Sono dei bei ricordi, ma io oggi ho un legame molto profondo con il Presidente Cairo”.

“Mi sono girato e ho trovato lui”

L’intervista rilasciata da Massimo Giletti, successivamente, continua con il racconto del giorno dedicato ai funerali del padre spiegando: “Ricordo che quando è morto mio padre la mattina dei funerali mi son girato e vicino a me ho trovato proprio lui, il Presidente Cairo”.

Il conduttore de Non è L’Arena, conclude la sua intervista con la seguente dichiarazione: “La Rai non mi ha mai mandato nemmeno un telegramma. Io metto i rapporti personali prima di tutto e quindi vedere che il Presidente Cairo, che la notte prima era a Roma, ha preso un aereo ed è corso da me per mettermi una mano sulla spalla in un momento durissimo, è stato sicuramente molto importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *