Massimo Giletti, in tuta e sneakers si è inginocchiato per recitare le preghiere e assistere a messa

Una polemica dopo l’altra. È un periodo difficile per Massimo Giletti, conduttore di Non è l’arena, su La7 che da qualche tempo è pure sotto scorta per via delle inchieste che lo hanno portato nel mirino dei boss mafiosi. Un solo punto fermo per il conduttore piemontese: la fede incrollabile di cui non ha mai fatto mistero. Ed eccolo infatti immortalato dai paparazzi in una chiesa romana dove si è rifugiato per pregare ed assistere alla messa. In sneakers e tuta si inginocchia in un angolo della chiesa, al riparo da sguardi indiscreti, accende una candela e recita, concentratissimo, le sue preghiere. Tutto ok? Quasi. Parcheggiato l’inseparabile scooter e tolto in casco, portato regolarmente nel rispetto del Codice stradale, eccolo sfoggiare uno dei suoi soliti sorrisi sornioni senza indossare però la mascherito il suo programma durante la puntata sull’emergenza Covid in Campania, in cui la grafica in studio mostrava il Vesuvio B eruttare Coronavirus. In ogni caso nè la fede, nè la scorta, nè tantomeno la fascia tricolore potrebbero aiutarlo a scongiurare il contagio da Covid-19 e sarebbe dunque doveroso, per lui come per gli altri vip che / certamente non sono immuni, indossare sempre la mascherina.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *