Paola Barale gela Gianni Sperti: ”Lui voleva un figlio, ma lavoravo solo io”

Pubblicato il: 7 Febbraio 2020 alle 4:49

A ruota libera, senza paura di far rumore. Ha voglia di togliersi i sassolini dalle scarpe, Paola Barale. A cominciare dalla fine del suo matrimonio con Gianni Sperti. Una storia d’amore cominciata negli studi di Buona domenica e coronata dalle nozze.

Quattro anni di unione, dal 1998 al 2002, poi l’addio che Paola si è sempre rifiutata di motivare. Ma ora «Lui aveva l’idea di fare un figlio», ha spiegato pochi giorni fa nel salotto di Live – Non è la d’Urso la showgirl, «ma lavoravo di più io e credo che per fare un figlio siano necessarie diverse garanzie. Ci siamo lasciati dopo, evidentemente quelle garanzie non c’erano. Ero io il capofamiglia, portavo avanti tutto io, lavoravo sempre e solo io».

Un attacco diretto, che non lascia spazio alla nostalgia. Tra la Barale e Sperti è ormai sceso il gelo. I rapporti tra i due si sono interrotti subito dopo il divorzio e da allora c’è stato un allontanamento totale. «Dentro di me ho un dimenticatoio dove metto le persone che mi hanno fatto male», ha confessato Paola, ammettendo di non voler avere più nulla a che fare con l’ex marito, che a distanza le ha risposto con un messaggio sibillino: «Non devi cercare di fare in modo che le cose vadano come vuoi, ma accettare le cose come vanno: così sarai sereno».

Una frase che lascia intendere di non voler polemizzare, preferendo la strada del silenzio. La stessa via che anche Paola ha percorso a lungo, ma stavolta è cambiato qualcosa in lei. Tagliato i I traguardo dei cinquant’anni, lo spirito ribelle dell’ex regina di Buona domenica è tornato a farsi sentire.

Tanti viaggi in giro per il mondo alle spalle e pochissime apparizioni in televisione. Da troppo tempo non le viene affidato un programma da condurre. Un’assenza costante che ha finito col sollevare il sospetto che fosse lei a non volerne più sapere del piccolo schermo.

Ma anche qui la Barale è un vero uragano. «Io ho voglia da sempre di fare televisione», ha detto a sorpresa. E ha aggiunto: «Non so perché non faccio Tv, ma è così. Ho portato tanti progetti, anche dei format scritti da me. Sembra sempre che si debbano portare a termine e poi non vanno mai a buon fine. Se non vanno bene quelli, ce ne sono tanti altri… ma niente». Insomma, Paola Barale è più carica che mai, pronta a dire tutto ciò che pensa e a tornare in prima linea. Il passato ormai è alle spalle. Adesso serve solo una buona occasione per ricominciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *