Paolo Bonolis vuota il sacco: “Devo dare una risposta a tutti quelli che continuano a chiedermi di Laurenti”

Nel corso di queste settimane abbiamo avuto modo di vedere come Paolo Bonolis e Luca Laurenti per via di un fantomatico litigio che i due avrebbero avuto dietro le quinte di Avanti un altro. A rompere il silenzio è stato lo stesso Paolo Bonolis che vuota il sacco, ecco quali sono state le sue dichiarazioni.

Paolo Bonolis e Luca Laurenti hanno litigato?

Questo è il rumors che aleggia da qualche settimana a questa parte e lanciato dal settimanale di gossip Novella 2000. Secondo quanto reso noto dal magazine in questione, sembrerebbe che Paolo Bonolis e Luca Laurenti potrebbero aver avuto un litigio epico che li avrebbe condotto i due a litigare, tanto da prendere la decisione di separarsi?

Il gossip ha tenuto banco nel web e nei vari magazine per diverse settimane, ma ecco che a rompere il silenzio è stato appunto Paolo Bonolis che ha deciso di mettere in chiaro le cose e raccontare la verità in merito a quello che sarebbe successo. Ecco di cosa si tratta.

Paolo Bonolis vuota il sacco

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, continua a tenere banco il gossip relativo alla fine del rapporto di lavoro tra Luca Laurenti e Paolo Bonolis. I due hanno davvero litigato?

A spiegare quello che è successo è stato Paolo Bonolis che finalmente ha deciso di vuotare il sacco su Instagram affermando: “Si parla di una lite dietro le quinte tra il conduttore e il suo “alter ego”, lite, di cui non si conoscono i motivi, che li avrebbe fatti allontanare. Se abbiamo litigato? Caz**te! Non abbiamo mai avuto liti furiose io e Luca, manco si pensiamo ad averne. Siamo talmente felici insieme che la lite è una situazione improbabile. […] Devo dare una risposta a tutti quelli che continuano a chiedermi di Laurenti”.

“Luca Laurenti è vivo e lotta con noi”

Paolo Bonolis, successivamente, ecco che spiega anche il perché Luca Laurenti è sparito dalle scene e come sta trascorrendo la quarantena: “Laurenti è vivo e lotta insieme a noi, però lui è come il Solitario di Rio Grande. Lui vive da solo, in assenza di comunicazione, perché è la sua scelta di vita. Non sa nemmeno che c’è il Coronavirus […] Lui sa lì, sta bene, io rispetto la sua volontà di vita ascetica e remota, per cui se non lavoriamo, tendenzialmente non ci sentiamo. E lui sta bene così e io sono felice che lui stia bene così. Ma tornerà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *