Barbara D’Urso c’è l’incubo dello stalker…

Questo non è di sicuro un bel periodo per Barbara D’Urso! La notizia del suo ridimensionamento a Mediaset, infatti, ha fatto il giro di tutti i quotidiani, le riviste, i siti e i blog del paese, accolta con un certo sconforto da parte dei suoi tanti sostenitori. Le parole di Piersilvio Berlusconi alla presentazione dei nuovi palinsesti dell’azienda televisiva di famiglia, però, non lasciano dubbi.

Come già noto da settembre non ci saranno più “Domenica Live” e “Live-Non è la D’Urso”, i programmi che Barbara si è inventata e che ha cresciuto negli anni fino a farla diventare la signora della televisione, fra le più presenti in tv per ore settimanali.

Non solo, per lei non è prevista nemmeno la conduzione né del “GFvip”, saldamente nelle mani di Alfonso Signorini, né del “GF” tradizionale (condotto proprio da lei nell’ultima edizione ormai due anni fa) o de “Lo Show dei Record”, come si era ipotizzato, e neppure di nessun’altra trasmissione, eccetto “Pomeriggio Live”, ma anche qui il contenitore sarà completamente rinnovato e accorciato a circa un’ora. Si occuperà principalmente di informazione e cronaca lasciando da parte il versante gossip, in cui Barbarella davvero eccelleva.

In pratica è la fine di quel genere televisivo che lei ha portato al grande successo, trascinandosi dietro molti imitatori, ovvero quello del presentare argomenti considerati seri (come la cronaca nera o la politica) e quelli più leggeri (il gossip) uno dopo l’altro nella stessa trasmissione. Il famoso “alto e basso” che è stata la sua chiave di successo. Una simile decisione si deve di sicuro agli ascolti, che negli ultimi tempi erano leggermente scesi, ma non in modo così verticale e comunque non meno di altri show: per dire, “Domenica Live” nell’ultima stagione ha avuto una media di 2 milioni di spettatori che è in linea con gli anni precedenti.

Va detto che prima dell’arrivo di Mara Venier a “Domenica In” gli ascolti erano molto più alti, battendo sempre la concorrenza. Con l’avvento della Venier, invece, la situazione si è ribaltata e la differenza media è stata di circa 1 milione di spettatori a favore della zia Mara.

Questo però non giustifica il riassetto: potevano ridurre un po’ la D’Urso e rimodulare lo show (sullo stile della Rai) e invece Mediaset ha preferito cambiare tutto. Probabilmente è dovuto ad un cambiamento di umori e di mode. Per molti è stata una sorpresa annunciata, visto che di un ridimensionamento si parlava da tempo, ma le sue proporzioni devono aver preso alla sprovvista anche lei, Carmelita in persona. «Posso solo dirvi che “Domenica Live” e “Live-Non è la D’Urso” sono amatissimi e soprattutto sono di lunghissimissima vita.

Tutte e due», aveva scritto in un post sui social Barbara poco tempo fa. Aggiungendo: «Noi ci vediamo in prima serata su Canale 5 nuovamente in autunno. Come vedete, ci sono e ci sarò sempre, col cuore». E dei pettegolezzi sulla cancellazione delle sue “creature tv” la D’Urso aveva scritto: «Parlano, parlano, parlano. E io rido, rido, rido». Evidentemente, però, i dirigenti Mediaset avevano già deciso da tempo e Barbara forse non se ne era resa conto. «C’è un cambiamento editoriale, vogliamo continuare ad arricchire e a diversificare. – ha dichiarato Piersilvio Berlusconi – Riguardo la domenica non c’è nessun ripensamento al passato.

Barbara D’Urso ha fatto un lavoro bellissimo e preziosissimo. Diciamo che la nostra percezione ci ha fatto intuire che quel tipo di infotainment a 360° è un po’ passato. Ci adattiamo ai tempi e ai cambiamenti di gusto». A proposito della domenica, Barbara sarà sostituita prima da Anna Tatangelo con “Scene da un Matrimonio” e a seguire da Silvia Toffanin con un bis del suo “Verissimo” che spopola al sabato. Qualcuno avanza l’ipotesi di un cambiamento dovuto ad un risparmio economico.

Gli speciali di “Avanti Un altro” di Paolo Bonolis collocati al posto di “Live – Non è la D’Urso” nel finale della scorsa stagione, infatti, costavano meno dello show di Barbara e rendono un 3% in più di ascolti così come sarebbero più economici “Scherzi a Parte” con Enrico Papi e “All Together Now” con Michelle Hunziker che sono delle novità e registrano ascolti più alti. Insomma, a Barbara non resta che sfoderare le unghie e dimostrare di sapersela cavare anche a giri ridotti, con quel poco che potrà fare e dire a “Pomeriggio Live” e con i nuovi show che comunque realizzerà nei prossimi mesi di cui però non si sa ancora molto.

Tra l’altro i suoi guai non finiscono qui. Da qualche tempo, infatti, la conduttrice sta affrontando uno stalker. «Mi ha scritto “ti taglio la testa”, mi hanno detto di averlo visto sotto casa mia e ho dovuto assumere un bodyguard per sentirmi più sicura», ha postato la presentatrice al riguardo. Ci sono state già delle diffide e dei processi, più varie udienze ma sembra che la questione non sia ancora risolta e che l’uomo in questione rappresenti per la D’Urso ancora una minaccia.

L’uomo, infatti, sostiene di essere suo figlio adottivo e convinto di questo le avrebbe scritto tante volte, si aggirerebbe frequentemente negli studi di Mediaset e avrebbe anche fatto visita al vero figlio della presentatrice in ospedale, dove lui lavora come medico. In attesa che le acque si calmino, a Barbara non resta che consolarsi con l’amore, più precisamente tra le braccia di Francesco Zangrillo. Quarantotto anni, quindi di ben quindici anni più giovane di lei, Zangrillo sembra che da qualche mese abbia conquistato la conduttrice che era single da anni. Ma conoscendo Barbara c’è da credere che un nuovo amore non sarà minimamente sufficiente, e lo si comprende benissimo, per metterle il cuore in pace all’idea di dover abbandonare il suo scettro di regina del piccolo schermo.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *