News

Charlène di Monaco ritorna dopo 8 mesi di calvario

La principessa Charlène è tornata a casa. All’alba di lunedì 8 novembre, dopo un lungo volo notturno dal Sudafrica, la consorte di Alberto II di Monaco è arrivata all’aeroporto di Nizza. Da qui un elicottero l’ha portata a Monte Carlo dove il marito e i figli Jacques e Gabriella l’attendevano con un enorme mazzo di fiori.

Un rientro auspicato e atteso da tempo che, nella recente intervista rilasciata al settimanale francese Point de Vue, il sovrano monegasco aveva fatto intendere fosse davvero molto vicino, addirittura in tempo per la festa nazionale del 19 novembre. E così è stato.

Domenica sera Charlène, bloccata in Sudafrica dalla scorsa primavera a causa di una grave infezione alle alte vie respiratorie che non solo le ha impedito di viaggiare ma per la cui soluzione sono stati necessari tre interventi chirurgici, si è imbarcata su un Dassault Falcon 8X. Ad accompagnare la principessa consorte di Monaco all’aeroporto di Durban, dove era in attesa il jet del governo monegasco, pochissime persone fra cui l’amico Misuzulu kaZwlithini, il re degli Zulù che l’ha sostenuta in queste lunghe e difficili settimane di convalescenza.

Sorpresa nella sorpresa, insieme a Charlène è arrivato anche un nuovo inatteso compagno: un cucciolo di rhodesian ridgeback, il vivace Khan, che sembra già aver fatto amicizia con i gemelli della coppia principesca.

Nei giorni scorsi Alberto aveva fatto sapere che la moglie stava «molto meglio» e che l’ultima operazione, lo scorso 8 ottobre, aveva avuto esiti positivi. Il sovrano si era anche soffermato sul grande supporto offerto da tutta la famiglia Grimaldi, che si è stretta attorno ai figli della coppia per cercare di attenuare la mancanza materna. I bambini naturalmente già frequentavano le sorelle del principe, Caroline e Stéphanie, così come i cugini.

Però la loro presenza costante e quella di altri membri della famiglia allargata ha rappresentato per Alberto e per i principini «un incoraggiamento e un sostegno costante». Questo rientro mette la parola fine a una vicenda iniziata otto mesi fa, quando la principessa era partita per quello che doveva essere solo un breve viaggio, organizzato nell’ambito della sua fondazione a sostegno della lotta contro la caccia ai rinoceronti.

I silenzi del Palazzo sui problemi di salute, le scarse informazioni sulle successive operazioni chirurgiche, la “sparizione” della principessa consorte, l’annuncio che non poteva affrontare un volo aereo, hanno dato il via a congetture e speculazioni su una possibile crisi della coppia.

Oggi il principe Alberto ammette che c’è stato un errore nella comunicazione, nato dalla volontà di proteggere Charlène in un momento particolarmente critico e da loro considerato inerente solo alla sfera privata. «Gli articoli apparsi su diversi giornali sono stati spiacevoli e hanno ferito molto mia moglie, me stesso e Monaco», ha detto il sovrano della Rocca. «È triste leggere notizie totalmente infondate costruite soltanto su invenzioni». Alberto riconosce che «sì, avremmo dovuto reagire prima, però la principessa non desiderava far conoscere tutti i dettagli del suo stato di salute.

Abbiamo deciso di far sapere pochi dettagli. Come spesso accade, è una questione di equilibri e di scelte. Anni di esperienza mi aiutano a fare in modo di rimanerci male il meno possibile. Non posso dire che tutto questo non mi tocchi, ma di sicuro non perdo il sonno a causa di articoli del genere». Lo stesso, d’altronde, era accaduto con l’intervista concessa da Nicole Coste, madre del suo secondogenito Alexandre, a Paris Match lo scorso 25 agosto.

Alberto era stato avvisato dall’ex compagna di un’uscita sulla stampa in concomitanza con i diciotto anni del ragazzo, ma non aveva idea che avrebbe rivelato i dettagli della sua relazione con il principe, degli accordi a proposito del bambino e di una convivenza non sempre serena con Charlène che, a detta della Coste, avrebbe persino esiliato Alexandre, a cui era stata assegnata una camera di Palazzo verso gli alloggi degli impiegati. Il principe ovviamente non ha apprezzato questa uscita pubblica della madre di suo figlio. Una scelta che Alberto ha bollato come «decisamente fuori luogo», ammettendo anche di essersi infuriato per poi decidere di prenderla con filosofia. Adesso, con il ritorno di Charlène, la vita della famiglia principesca potrà riprendere il suo corso normale.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *