Chi è il giornalista che ha ritrovato Nicola Tarturli e il suo racconto “L’ho visto”

Si è conclusa nel migliore dei modi la vicenda che ha visto come protagonista, purtroppo un bambino di soli 21 mesi, scomparsa nella notte. A distanza di diverse ore, il piccolo è stato ritrovato da una giornalista de La Vita in Diretta. Questa storia purtroppo ha tenuto tutti con il fiato sospeso per parecchie ore, ma alla fine tutto si è risolto nel migliore dei modi e adesso il piccolo sta bene. Ma cosa è accaduto? Chi è il bambino che è scomparso nella notte e del quale non se ne saputo più nulla per diverse ore? Ma soprattutto chi è il giornalista che lo ha ritrovato? Facciamo un pò di chiarezza.

Chi è il giornalista che ha ritrovato il piccolo Nicola

Il bambino protagonista di questa vicenda si chiama Nicola Tarturli ha circa 21 mesi e pare che si sia allontanato nella notte tra lunedì e martedì, facendo perdere completamente le sue tracce. I genitori in preda al panico hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine e nel giro di pochi istanti sono iniziate le ricerche. Poi nella mattinata di oggi finalmente la bella notizia ovvero il suo ritrovamento. A trovare il bambino è stato Giuseppe Di Tommaso un noto giornalista Rai inviato A Palazzuolo sul Senio della trasmissione La vita in diretta. È stato proprio lui a comunicare ad un carabiniere di aver ritrovato il piccolo Nicola. “Vieni, l’ho trovato”, queste le parole dichiarate da Giuseppe al carabiniere.

Ma cosa era accaduto al bambino

Sembrerebbe che il ritrovamento del piccola sia avvenuto proprio nelle scorse ore. Nicola era infatti caduto in un burrone a circa 2,5 km dalla sua abitazione. Fortunatamente era vivo e soprattutto in buona salute. Il giornalista dopo aver avvistato il bambino, ha immediatamente chiamato i carabinieri che lo hanno subito messo al sicuro. Ovviamente il bambino era molto spaventato e nel momento in cui ha visto i suoi soccorritori si è messo a piangere. “È stata un’emozione indescrivibile, un miracolo. Appena ci ha visto si è messo a piangere”, ha dichiarato il giornalista. Quest’ultimo anche spiegato di aver ritrovato il bambino per caso visto che era sceso dalla macchina per un malore.

Il racconto del giornalista

Sono sceso dalla macchina per un malore, l’ho ritrovato per caso. La troupe non mi credeva, sembrava il lamento di un capriolo. Poi ho urlato ‘Nicola’, e ho sentito lui che diceva ‘mamma’”. Queste ancora le parole del giornalista, piuttosto commosso e emozionato. “Quando ho preso in braccio Nicola è stata un’emozione immensa, indescrivibile. Lui era tranquillo, aveva soltanto dei graffi sul corpo. Mi ha sorriso e mi ha ripetuto ancora una volta la parola mamma (…) Il padre mi ha ringraziato, così come tutte le persone del posto. C’è stata una forte commozione da parte mia. Il mio stato d’animo è stato molto particolare in questo momento. Provo emozioni contrastanti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *