Emma-Marrone Alessandra-Amoroso

Emma Marrone e Alessandra Amoroso, attaccate dalla collega Noemi

L’amore può essere tante cose. Non solo quello tra due amanti, ma anche il rapporto profondo che lega due amici. Due persone che hanno condiviso momenti, sensazioni, emozioni. Ed è proprio quello raccontato da Emma Marrone e Alessandra Amoroso nel primo singolo che le vede insieme protagoniste, Pezzo di cuore.

Già disponibile da metà mese su tutte le piattaforme digitali, dal 29 gennaio in edizione limitata su vinile 45 giri (acquistabile sul sito di Universal Music Italia) il brano racconta di un’amicizia nata da lontano, di un legame iniziato ad Amici di Maria De Filippi, dieci anni fa. Pezzo di cuore è un inno a loro stesse, al non fermarsi mai nonostante tutto e tutti. Due carriere diverse, due percorsi musicali differenti. Emma è stata giudice dell’ultima edizione di X Factor, Alessandra è invece reduce dal successo estivo, con i Boomdabash, del tormentone Mambo Salentino.

Due “ragazzine” diventate donne mature. Con le proprie consapevolezze, le proprie paure, delusioni, e anche con le proprie convinzioni e la propria idea d’amore. Emma e Alessandra di strada ne hanno fatta e l’amicizia che le lega è profonda.

Chissà quante volte si sono supportate a vicenda o hanno litigato, proprio come fanno due amici. Sono come due tasselli di un puzzle. Si completano e si aiutano anche nei momenti più bui. Basti pensare alle relazioni sfortunate di Emma con Stefano De Martino e Marco Bocci. Oppure alla paura per l’intervento alle corde vocali di Alessandra e alla fine della sua relazione con lo storico compagno Stefano Settepani.

Momenti in cui avere vicino una persona fidata è importante. Ora, a unirle ancora di più, una canzone che è una dichiarazione d’amore verso loro stesse. Un grido di guerra al femminile contro chi non ha creduto in loro. In parte anche contro gli uomini che non le hanno rese felici come meritano. Chi ha detto che bisogna per forza essere in coppia per sentirsi complete? A volte ci si basta. E così è per entrambe.

«In quest’ultimo anno passato abbiamo imparato a stare insieme a noi stessi, a guardarci dentro» dice Alessandra. «Una parte importante è l’amor proprio e quel sano egoismo che a volte non abbiamo. Io ed Emma l’abbiamo trovato e ci permette di metterci al primo posto». Le due con questo singolo si uniscono per dimostrare che con la persona giusta è possibile superare ogni ostacolo. Ed è così che insieme hanno deciso di dichiarare vicendevolmente all’altra l’amore che le unisce: “Sì, sei tu il mio Pezzo di Cuore”.

Il singolo è nato per caso. Racconta Emma: «Ho sentito la necessità di far ripartire il 2021 con una sensazione di ottimismo. Ho chiamato Dardust (il produttore ndr), gli ho passato tutti i miei pensieri e lui con Davide Petrella li ha tradotti in musica e parole.

Poi l’ho mandata ad Alessandra scrivendole: “Non penso tu possa dirmi di no”». E Alessandra non ha potuto che accettare: «Quando ho ascoltato il brano ho pensato a un dialogo tra me e lei». Un’amicizia che potrebbe vederle super ospiti a quel Festival di Sanremo che già nel 2012 le aveva viste tenersi per mano lungo la celebre scalinata, quando Alessandra fu ospite di Emma nella serata dei duetti.

“Noemi che lascia il like a un commento contro Emma Marrone e Alessandra Amoroso è la dimostrazione che l’invidia è ovunque – ha scritto un fan, taggando la cantante -. Soprattutto dalle donne che reputi amiche e con cui hai fatto dei concerti contro la violenza sulle donne e per il sostegno femminile”. Noemi – vero nome all’anagrafe Veronica Scopelliti – ha immediatamente risposto, chiarendo la sua posizione nei confronti delle due colleghe. “Credo che questi commenti vadano nella direzione errata – ha replicato la cantante -. Ho letto il post ed ero felice per l’elogio a Inokiness, NON NE HO COLTO da subito il senso critico. Impossibile da parte mia muovere una critica verso due artiste e donne straordinarie! Il loro pezzo è stupendo, ascoltatelo”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *