Frida Bollani: chi è la figlia di Stefano Bollani e Petra Magoni? Età, malattia e vita privata

Sicuramente possiamo dire che la ragazza ha preso dei tuoi genitori, possiede un grandissimo talento Che di certo non passa inosservato, anzi le sue melodie vanno ascoltata ad occhi chiusi. Questo è il primo pensiero che ci viene quando pensiamo a Frida Bollani punto cerchiamo di scoprire insieme qualcosa di più sulla ragazza.

Come abbiamo detto in precedenza, Frida è figlia d’arte, suo padre il talentuoso pianista Stefano Bollani e sua madre è la cantante attrice Petra Magoni. Ultimamente Pescara ospite alla trasmissione condotta da suo padre Stefano Bollani e Valentina Cenni in via dei matti numero zero, la ragazza si esibirà al pianoforte lasciando di stucco il pubblico a casa.

È nata nel 2004. dalla passata unione dell’artista con Petra Magoni (da cui è nato anche un altro figlio, Leone), vive a Pisa e ha mostrato al mondo il suo talento al pianoforte per poi raccontare, in una intervista rilasciata al Corriere della Sera, un po’ della sua storia tra famiglia e note…

“La fortuna di non vedere, o vedere pochissimo, mi ha permesso di sviluppare e tenere allenato l’udito”.

“Lo considero un dono”, racconta, “Proprio per questo la natura mi ha dato tante altre cose, come la capacità di ascoltare in modo diverso rispetto agli altri e l’orecchio assoluto. La fortuna di non vedere, o vedere pochissimo, mi ha permesso insomma di sviluppare e tenere allenato l’udito. Certo, potrebbe essere uno svantaggio a volte…”.

“Sono abituata da subito a distinguere i suoni e, in automatico, trovo anche le note della cassa del supermercato, per dire“, aggiunge, “Quindi se le cose sono suonate con accordature diverse, per me hanno tutto un altro effetto…”.

Frida, al momento, frequenta il liceo musicale di Pisa: “Canto e suono il pianoforte, più o meno da quando ho due anni. Certo, in modo diverso rispetto ad allora. Mia mamma fa la cantante e sono salita sul palco la prima volta quando ancora ero in pancia. Ho unito il suo talento a quello di mio papà e sfrutto, insieme, i loro due strumenti: piano e voce”.

La passione di Frida nasce in casa quando da piccola sperimentava con il piano: “Ecco, erano più urli e strimpellamenti, ma qua e là trovavi qualche accordo particolare”, ricorda, “Con papà suoniamo spesso assieme e ogni tanto gliene ho spiegato qualcuno. Lui mi fa anche da aiutante e da tecnico quando registro, in modo casalingo, la mia musica”.

“Il mio desiderio è suonare in giro per il mondo”, spiega, “mi affascina l’idea di viaggiare esibendomi dal vivo”. Per ora, comunque, è concentrata a studiare per “avere le basi” e per trovare la sua strada al di là dell’influenza dei genitori.

“Mi ritengo più un tipo da palco o da studio di registrazione. Al momento, con tutto quello che sta succedendo, sono un po’ confusa… Vedremo dove mi porterà la vita”, conclude. Noi continueremo a seguirla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *