Leo Gullotta: la tragica morte della sorella, il dramma vissuto dall’attore

Leo Gullotta è un noto attore, comico, doppiatore e imitatore italiano, il quale ha mosso i suoi primi passi nel mondo del teatro e del cinema. Riguardo la sua carriera sappiamo tanto, così come in realtà della sua vita privata. Ad ogni modo, nel corso della sua vita ha vissuto tanti momenti di gioia. Tante sono state le soddisfazioni arrivate soprattutto nell’ambito professionale. Così come tutti gli esseri umani, però anche Leo Gullotta ha conosciuto il dolore e soprattutto è stato tanto male per via della perdita di una persona a lui molto cara. Stiamo parlando della morte della sorella. Ma cosa conosciamo in realtà di lui e di quella che è la sua vita?

Leo Gullotta chi è

Il suo vero nome completo è Salvatore Leopoldo Gullotta ma è semplicemente conosciuto come Leo. È nato a Catania il 6 gennaio 1946 ed è diventato un noto attore comico doppiatore e imitatore italiano. Ultimo di 6 figli, fin da piccolo è stato molto appassionato di spettacolo e soprattutto di teatro, tanto da muovere i suoi primi passi proprio al teatro Massimo Bellini di Catania. Da lì è iniziata la sua carriera come attore ed ha recitato non soltanto al cinema, ma anche al teatro in drammi e commedie. Ha preso parte, inoltre a vari sceneggiati e varietà per la televisione.

La morte della sorella

Come abbiamo già avuto modo di anticipare purtroppo, Leo Gullotta durante la sua vita ha dovuto fare i conti con un dramma familiare. È venuta a mancare prematuramente la sorella che pare sia morta giovanissima a causa di una embolia polmonare. Per lui è stato sicuramente un dramma, un evento che lo ha segnato profondamente per sempre. A ricordarlo è stato proprio lui nel corso di alcune interviste rilasciate in vari programmi televisivi. Nonostante siano trascorsi tanti anni dalla morte della sorella, Leo ancora sembra soffrirne tanto.

Il ricordo della sorella

Nella vita bisogna avere curiosità perché così si hanno più frecce nella propria faretra da poter sparare. Quando ero piccolo a Catania curiosavo dappertutto. Mia mamma era una ‘generalessa’ aveva il comando della casa, poi con sei figli… Una delle mie sorelle però ci ha lasciato purtroppo troppo presto per un’embolia. Allora non c’erano gli strumenti medici per salvarla”. Questo quanto dichiarato da Leo nel corso di un’intervista rilasciata nel salotto di Vieni da me, da Caterina Balivo. “Lei cantava la Vie En Rose in continuazione che è rimasta così nel nostro cuore come un ricordo di lei”, ha aggiunto ancora l’attore siciliano.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *