“Mai visto niente del genere”. Muore a 25 anni sbranata dal cane mentre dormiva

Questa è la triste e orrenda storia di Keira Ladlow. La giovane è stata vittima di una tragedia inspiegabile, morta a 25 anni, sbranata nel sonno dal cane di un suo familiare. Keira, che viveva a Birmingham, nel Regno Unito, è stata trovata morta nel letto in cui dormiva da un parente. I fatti si sono verificati intorno alle 14 di venerdì. Quando sono arrivati sul posto i soccorsi non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso. Troppo gravi le ferite infertele dal cane da salvataggio che viveva con loro. Ad allertare i soccorsi sono stati i vicini che hanno sentito le sue urla dall’esterno dell’abitazione.

Insieme alla richiesta d’aiuto della giovane si sentivano incessanti anche gli spaventosi latrati del cane. Un animale di grossa taglia che è stato necessario sedare prima di riuscire a intervenire e provare a curare la 20enne. La paura dell’animale ha fatto cadere nel vuoto le richieste d’aiuto di Keira che è morta poco dopo sul posto. Eppure fino a poche ore prima quell’animale sembrava solo un grosso cagnolone che aveva aiutato tante persone in operazioni di soccorso e salvataggio. Fino alla tragedia nella di Kitts Green che al momento resta senza una spiegazione logica.

Uno dei vicini sentiti sul posto ha commentato: “È stato orribile. È straziante. La sua famiglia è completamente devastata”. Chi dei suoi familiari che ha visto il suo corpo è rimasto scioccato dalle condizioni in cui era stato ridotto. Dell’incidente ha parlato un portavoce della polizia delle West Midlands che ha dichiarato: “Nessun altro era nella proprietà in quel momento”.

E ancora: “Il cane di famiglia è una croce dello Staffordshire per le operazioni di salvataggio. Verrà abbattuto umanamente. La morte viene trattata come un tragico incidente, ma senza circostanze sospette. A tempo debito verrà preparato un fascicolo per il medico legale”.

Chiara purtroppo la dinamica dei fatti e gli investigatori dovranno stabilire solo l’esatta causa del decesso. Commossi i ricordi dei vicini e di chi la conosceva. In molti la ritenevano una ragazza gentile e premurosa. La 20enne era un’atleta appassionata di kick boxing. Frequentava la palestra locale “Force one” di Yardley, vicino Birmingham.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *