Mattia Torre chi è il regista morto prematuramente, cosa aveva e quanti figli ha lasciato?

Mattia Torre, chi è l’uomo morto per colpa di una terribile malattia, che ha lasciato la moglie e i figli dei quali sembrava essere molto innamorato. È stato proprio durante la serata di premiazione su Rai 1 che è stato assegnato un David di Donatello postumo ad un talento del cinema italiano che purtroppo è venuto a mancare troppo presto. Il vincitore del premio è stato proprio Mattia Torre sceneggiatore e regista morto purtroppo nel 2019 in seguito ad una grave malattia all’età di 47 anni. Il premio è stato ritirato dalla figlia del regista, ovvero Emma ovviamente accompagnata dalla mamma. Ma chi era Mattia Torre e di quale malattia soffriva?

Mattia Torre chi era

Era nato a Roma 10 giugno 1972 e sicuramente era una delle firme più brillanti del cinema ma anche della televisione italiana. Autore televisivo, sceneggiatore e regista è stato uno tra gli autori della serie cult Boris insieme a Luca Vendruscolo e Giacomo Ciarrapino. Purtroppo si è ammalato di tumore ed è stato proprio durante la degenza ospedaliera che ha scritto un libro intitolato La linea verticale. Per lui non c’è stato un lieto evento e lo sceneggiatore è morto infatti prematuramente il 19 luglio 2019. Torre stava lavorando a Figli, con Valerio Mastrandrea, Paola Cortellesi e Stefano Fresi. Il film è stato premiato ai David di Donatello 2021.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *