Nicola Tarturli: chi è il bambino scomparso nella notte e ritrovato oggi a 3 km dalla sua abitazione

Si chiama Nicola Tarturli lì il bambino che purtroppo è scomparso nella notte tra lunedì e martedì e che fortunatamente è stato ritrovato nella mattinata di oggi a 3 km dalla sua abitazione. L’allarme era stato lanciato proprio nella serata di lunedì dai suoi genitori e immediatamente erano partite le ricerche. Ma cosa è accaduto al piccolo Nicola? In molti si chiedono effettivamente come possa aver fatto un bambino di soli 21 mesi ad allontanarsi nella notta da solo e fare circa 3 km. Al momento non ci sono spiegazioni al riguardo ma l’unica cosa che conta è che il bambino è tornato a casa sano e salvo. Ma chi è Nicola Tarturli? Chi è il giornalista che lo ha ritrovato?

Nicola Tarturli, cosa è accaduto al bambino

Nicola è il nome del bambino scomparso nella notte tra il 21 e il 22 giugno e e finalmente ritrovato nella mattinata di oggi. I soccorsi lo hanno cercato all’interno dell’area della propria abitazione ovvero un Casolare che si trova a campanara di Palazzuolo sul Senio in provincia di Firenze. Le forze dell’ordine avevano cercato il piccolo in tutta la zona e anche con grande attenzione ma purtroppo di lui pare non ci fosse alcuna traccia nelle vicinanze. Le ore successive sono state cariche di preoccupazione e anche di apprensione, ma fortunatamente ha accettato un lieto fine.

Chi è il bambino

Nicola è nato il 28 settembre 2019 e le persone che lo conoscono lo hanno descritto come un bambino  molto attivo e anche abituato a stare all’aria aperta e in campagna. Sembra infatti che il piccolo viva in un Casolare insieme ai genitori ed al fratellino di 4 anni. I genitori si chiamano Leonardo e Giuseppina e sono stati proprio loro a lanciare l’allarme. I due sono titolari di un’azienda di apicoltura che si trova proprio vicino la cascina.

Cosa c’è dietro la sua scomparsa?

Secondo si racconti nel pomeriggio di lunedì Nicola si sarebbe fatto piuttosto male giocando con il fratellino nel giardino del Casolare. È stato visitato e quindi curato dai suoi genitori e messo a letto intorno alle 19.00. A mezzanotte poi quando la madre è andata in camera per controllare se tutto fosse nella normalità Nicola non era più nel suo letto. Sembrerebbe che il piccolo soffra di sonnambulismo e non è la prima volta che purtroppo esce di casa di notte.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *