Ted Bundy: chi era il noto serial killer americano, arresto ed esecuzione

Ted Bundy, chi era il noto serial killer americano? Come già abbiamo avuto modo di anticipare, quest’ultimo pare fosse uno dei più grandi serial killer d’America il quale avrebbe addirittura sgozzato 30 ragazze e avrebbe avuto alle spalle un processo mediatico che ha catturato l’attenzione del mondo intero. Cerchiamo qui di seguito di ripercorrere la sua storia.

Ted Bundy chi era

Si dice che tutti i Serial Killer abbiano un comune denominatore ovvero un’ infanzia difficile. Ad esempio, Charles Manson pare fosse cresciuto senza una figura materna così come in realtà Ted bundy. Quest’ultimo ha dovuto convivere con tutta una serie di bugie raccontate dalla sua famiglia che poi lo hanno portato a provare una sorta di Odio profondo nei confronti delle donne che sono state le vittime dei suoi omicidi. Ad ogni modo, il suo vero nome era Theodore Robert Bundy, ma era conosciuto come Ted.

L’infanzia difficile e l’odio per le donne

È stato un serial killer statunitense cresciuto con la madre che pare fosse rimasta incinta quando era ancora molto giovane. I nonni avrebbero finto di essere effettivamente i genitori del bambino. Ad ogni modo, sarebbe cresciuto con una certa avversione nei confronti della madre e ovviamente un grande affetto nei confronti dei nonni che lo hanno cresciuto come un figlio. Ad ogni modo, proprio del nonno certo Samuele conwell si dice che fosse un vero e proprio tiranno, ma anche antisemita e razzista e violento non soltanto nei confronti della sua famiglia ma anche dei gatti del quartiere. La nonna invece era descritta come una persona molto timida obbediente ed anche piuttosto depressa. Insomma, avrebbe avuto un’infanzia piuttosto devastante venendo fuori così un adolescente aggressivo ed anche piuttosto frustato. Sarebbe riuscito ad avvicinarsi però al mondo della politica e dello studio. Nel 1977 avrebbe conosciuto poi una ragazza.

I numerosi crimini e omicidi

È stato il 4 gennaio 1974 quando ha compiuto il primo tentato omicidio picchiando con una spranga di Ferro La giovane Joni Lenz di soli 18 anni. Questa donna però in realtà sarebbe riuscita a salvarsi. Poi smette dopo scomparve Lynda Ann Healy ed anche altre 5 ragazze sempre nella stessa zona trovate poi fatti a pezzi nel lago Sammamish. Nei mesi successivi sono state tante altre ragazze trovate picchiate e sodomizzate. Una donna, Carol DaRonch l’ennesima vittima sarebbe riuscita a scappare denunciando l’uomo alla polizia locale. Ted adescava le ragazze fingendosi un poliziotto. E’ stato catturato e poi sarebbe evaso dalla cella riuscendo a scappare in Florida. Li avrebbe ucciso altre due ragazze e ferito altre due. Venne arrestato di nuovo e giustiziato il 24 gennaio 1989.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *