Walter Siti: chi è il vincitore del Premio Strega 2013, età, carriera, moglie e figli

Walter Siti è il noto scrittore che ha vinto il premio Strega 2013. Ci sarebbe chi lo definisce anche il più bello della letteratura italiana contemporanea e molto probabilmente, questo è anche vero. Ha vinto un premio molto prestigioso quale il Premio Strega 2013 con Resistere non serve a niente, un libro Edito da Rizzoli. Possiamo definirlo sicuramente uno degli scrittori più importanti di sempre e questo è quanto definito da critici di tutti i paesi dove il suo libro è stato tradotto. Ma cosa conosciamo di lui e della sua vita privata? Chi è Walter Siti?

Walter Siti chi è

È nato nel 1947 ed è un professore universitario di letteratura in pensione. Ha dimostrato sin da piccolo di avere un grande interesse per le materie letterarie, tanto che una volta conseguita la maturità, avrebbe deciso di iscriversi all’Università normale superiore di Pisa. E’ stato da sempre molto grande l’amore per la scrittura, tanto che ha iniziato a scrivere da giovanissimo, pubblicando libri sia in materia di critica letteraria che di saggistica.

Carriera e premi

Nel corso della sua vita ha curato il meridiano Mondadori dedicato proprio alle opere di Pier Paolo Pasolini. In realtà sembrerebbe che il suo nome sia apparso anche tra i titoli di coda delle prime edizioni televisive del Grande Fratello come autore. Nel frattempo ha composto una trilogia per Einaudi ovvero Un dolore normale, La magnifica merce e Troppi paradisi. All’inizio degli anni 2000 ha firmato voi una trasmissione pomeridiana andata in onda sui canali Rai. Nel 2009 ha vinto il Premio letterario Dedalus. Nel 2013 ha vinto il Premio Strega, il più ambito nella letteratura e poi anche il Premio Mondello, grazie a Resistere non serve a niente.

Vita privata

Per quanto riguarda la sua vita privata, ormai tanti anni fa ha confessato di essere omosessuale e pare che si sia tanto divertito nel fare coming out senza generare però con tipo di clamore. A febbraio 2021 ha rivelato di avere un marito con cui si è unito civilmente. L’annuncio è arrivato in realtà dopo dieci anni dall’inizio di questa relazione. “Stiamo insieme dal 2011 e siamo sposati dal 2016. Lo chiamo consorte, ma non parlo mai di lui”. Poi ha rivelato il motivo per cui ha tenuto nascosta la relazione per dieci anni: “Lui non ha detto a nessuno della relazione, tiene la cosa segreta sia in famiglia che sul lavoro. Spero che un giorno prenda coraggio”. Questo quanto dichiarato dall’uomo.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *