Woody Allen ha parlato dell’accusa di abusi sessuali di sua figlia Dylan Farrow

Il regista ha ribadito di essere innocente nella sua prima intervista televisiva di 30 anni che è stata registrata l’anno scorso prima del documentario della HBO, “Allen v. Farrow”, ma non è mai andato in onda fino a questa domenica

Woody Allen ha rivolto l’accusa di abusi sessuali a sua figlia Dylan Farrow in un’intervista rilasciata l’anno scorso al giornalista della CBS Lee Cowan in seguito alla pubblicazione del suo libro di memorie Apropos of Nothing,in cui ha dedicato un buon numero di pagine per difendersi dalle accuse di pedofilia.

Poiché l’intervista di Allen è stata registrata prima dell’uscita della serie di documentari della HBO Allen v. Farrow e messa in onda sulla piattaforma Paramount+ domenica, il prestigioso regista non affronta fatti specifici menzionati contro di lui in quella produzione.

La regista sostiene da tempo che Mia Farrow ha inventato l’accusa di abusi contro di lei e l’ha piantata nella mente di Dylan dopo aver appreso che stava avendo una relazione con Soon-Yi, la figlia adottiva dell’attrice, che all’epoca aveva 22 anni.

Allen non fu mai arrestato o perseguito per l’accusa di abusi sessuali. È stato indagato dalla polizia di Stato nel Connecticut, dove vivono Mia Farrow e i suoi figli.

Parlando dell’accusa contro di lei, Allen negò nuovamente di aver abusatodi sua figlia quando aveva sette anni, come sostengono sia la giovane donna che sua madre, l’attrice Mia Farrow, che il regista ha ripetutamente incolpato e responsabile di questa storia per danneggiare la sua immagine. “Niente di ciò che ho fatto con Dylan nella mia vita potrebbe essere frainteso come abuso”, ha detto il New Yorker, che ha anche detto che sua figlia probabilmente credeva nelle sue affermazioni. “Noncredo che lei si sta in modo, non credo che sta mentendo. Penso che ci creda”, ha dettoAllen, che da tempo ha sostenuto che sua figlia è stata addestrata da sua madre.

Nella conversazione del regista 85enne con Lee Cowan, Allen ha inoltre riconosciuto che vorrebbe “avvicinarsi” a Dylan, che ora ha 35 anni. Dylan y Mia Farrow Dylan e Mia Farrow

Assolto dalla Giustizia quasi tre decenni fa, Allen insiste durante l’intervista di essere “perfettamente innocente”: “È così assurdo eppure la diffamazione è rimasta”.

Le accuse contro Allen, fatte da Dylan, allora 7, si incontrarono per la prima volta durante la separazione del film di Farrow nel 1992. Non fu accusato, anche se un procuratore del Connecticut disse che c’era una probabile causa per un caso penale.

Il quattro volte premio Oscar ha anche minimizzato il suo rapporto con Mia Farrow, con la quale ha trascorso più di dieci anni: “Non ho mai vissuto con Mia, non ho mai dormito a casa di Mia in tutti gli anni in cui uscivo con lei. Avevamo una relazione, ma non è mai stata una relazione matrimoniale”, ha spiegato.

Un’altra delle questioni più controverse è la sua relazione con Soon-Yi,figlia adottiva di Farrow e partner del regista. Prima delle telecamere, Allen riteneva che una delle prove della sua innocenza fosse che lui e sua moglie potevano adottare due ragazze,che ora sono adulti. “Nonpermettono a due bambini di adottare qualcuno che pensano sia un pedofilo.” giocare

Per quanto riguarda gli attori che si rammaricano di aver lavorato al loro comando, li ha chiamati “stupidi”. “Hanno buone intenzioni, ma sono stupidi. Tutto quello che stanno facendo è inseguire una persona perfettamente innocente e stanno permettendo questa bugia.

Allen termina l’intervista proclamando che non gli importa cosa la gente pensa di lui.

“Non mi dà fastidio”, ha detto. “Mi interessa che un ragazzo seduto a casa o una donna pensi: ‘Non mi interessa quello che dicono gli investigatori, penso ancora che sia un pedofilo’. È importante quanto la persona seduta a casa che dice: “Ti credo. È un ragazzo meraviglioso ed è stato trattato ingiustamente. Questo e 15 centesimi mi permettono di prendere la metropolitana.

Nella serie di documentari in quattro parti della HBO,Dylan ha raccontato le valutazioni “intense” e “faticose” a cui si è sottoposto da bambino poco dopo aver accusato Allen di averla abusata sessualmente. Il processo di valutazione includeva essere intervistato nove volte in un periodo di tre mesi, qualcosa che Dylan disse lasciato sentirsi come se fosse “sdraiata” dopo aver dovuto difendere ripetutamente la sua esperienza.

“Se cambio una parola qui, dicono che sono incoerente, se sto usando esattamente le stesse parole che ho usato due volte sono stato addestrato”, ha detto Dylan. Woody Allen y su esposa Soon-Yi Previn (Shutterstock)Woody Allen e sua moglie Soon-Yi Previn (Shutterstock)

A febbraio, Allen e sua moglie Soon-Yi Previn hanno rilasciato una dichiarazione criticando la serie di documentari HBO, definendola “lavoro falso”.

“Questidocumentaristi non avevano alcun interesse per la verità”,ha affermato un portavoce di Allen e Previn, 50 anni, in una dichiarazione rilasciata a Deadline e ad altri media.

“L’esclusiva di Paramount+ offre la possibilità di esplorare Allen, la sua carriera e le accuse subite nel contesto e nella profondità richieste da questa storia”, ha detto la piattaforma in una dichiarazione raccolta da Variety. Per offrire entrambe le versioni della storia, Paramount+ ha anche recuperato un’altra intervista a Dylan Farrow del 2018, diretta da Gayle King, e una sezione presentata da Erin Moriarty su come giudicare gli artisti accusati di azioni riprovevoli.

Nella trasmissione tardiva dell’intervista, oltre ad altre interviste al contrappeso, il medium contattò Letty Aronson, sorella e portavoce di Allen, che disse di trovarla “completamente disonesti e scandalosa”.

“Spero che le persone lo considereranno prima di fidarsi del programma”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *