Assalto armato a un portavalori, ladri scappano con cinque valigette: dentro c’erano 370mila euro

23

Una banda presumibilmente armata di due uomini avrebbe rapinato un furgone blindato nei pressi della Vallecamonica, portando via un bottino di 370.000 euro.

Martedì 12 luglio, due uomini hanno rapinato un furgone blindato di una società di trasporto contanti in Vallecamonica, impossessandosi di cinque valigette piene di denaro. Le forze dell’ordine sono ancora alla ricerca dei rapinatori. In base alle informazioni disponibili, gli uomini coinvolti nella rapina sono due.

Alle 6.30 del mattino, a Ceto e Braone, due comuni bresciani, si è verificata una rapina alla guida dell’auto blindata di proprietà di un importante istituto di vigilanza e sicurezza. Il vigilante, che era alla guida dell’auto, ha raccontato che gli è stato impedito di procedere quando due banditi gli hanno tagliato la strada. Una volta scesi dall’auto, armati e mascherati, lo hanno intimidito e costretto a scendere dal veicolo. Dopo avergli fatto consegnare il contante che aveva consegnato alle filiali bancarie e agli uffici postali, gli hanno fatto consegnare il denaro.

Secondo i Carabinieri della Compagnia di Breno, che stanno indagando sul caso, l’uomo ha riferito che i due sono fuggiti subito dopo il furto. Poiché i militari hanno effettuato i rilievi necessari a ricostruire la dinamica, non avrebbero lasciato indizi evidenti. La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo sull’accaduto, in quanto sta ancora indagando. Sembra che i due abbiano anticipato il percorso del veicolo: sapevano quando e dove si sarebbe trovato. Sembra quindi che il loro piano fosse stato preparato con cura.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.