Carlotta Grippaldi, chi è la ragazza deceduta dopo essere stata colpita in testa da una persiana in Francia

Carlotta Grippaldi, una turista italiana morta a Briançon, in Francia, durante la fine settimana, è stata colpita da una persiana staccatasi da una finestra di una casa che si affaccia sulla Grand Rue. La Grippaldi era in vacanza con la famiglia quando è stata uccisa. Amava lo sci e la montagna.

Carlotta Grippaldi, una turista italiana di 27 anni, è morta nei giorni scorsi a Briançon, in Francia, dopo essere stata colpita da una tapparella staccatasi da una finestra di una casa che si affaccia sulla Grand Rue. La ragazza era in vacanza quando è avvenuto l’incidente. Nei giorni scorsi era stata in un rifugio a Sauze d’Oulx, poi a Briançon. Nei giorni prossimi dovresti trasferirsi al mare. La signora Grippaldi era laureata in economia all’Università di Torino con un master in marketing e digital management; su LinkedIn aveva indicato tra i suoi obiettivi di carriera “iniziare in piccolo, ma iniziare subito”.

Aveva anche la passione per lo sci. Nel 2019, dopo aver superato l’esame, si è iscritta al registro regionale dei maestri di sci. Ha praticato il suo sport presso la stazione sciistica di Via Lattea, nel torinese. Nello stesso anno ha ottenuto il titolo professionale di maestro di sci nella Repubblica di San Marino, riconosciuto dall’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel dicembre 2018.

La San Marino Snowsport Academy ha pubblicato questo messaggio su Facebook: “Con sgomento e immensa tristezza, la nostra Accademia la piange prematura scomparsa di Carlotta Grippaldi, allieva del Corso di Formazione Marmolada che, a seguito di un incredibile incidente, è venuta a mancare ieri pomeriggio. Alla famiglia vanno le nostre più sentite condoglianze”. Nel frattempo, le autorità sammarinesi hanno aperto un’inchiesta per “omicidio colposo” e stanno verificando se ci sia stato o meno un problema di manutenzione anche per l’assenza di vento in quel momento. La saracinesca è stata anche sequestrata e il sindaco Arnaud Murgia ha annunciato ispezioni per controllare che le facciate dei centri storici non siano danneggiate e per prevenire ulteriori distacchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.