Damiano Tommasi: chi è l’ex calciatore e candidato a sindaco di Verona, moglie, famiglia, partito

Damiano Tommasi è il candidato a sindaco a Verona ma lo conosciamo tutti per essere anche un ex calciatore di Serie A. Pare che in questi ultimi giorni sia uno dei protagonisti della politica italiana per via della sua candidatura.

Damiano Tommasi sicuramente conosciuto da tutti noi per essere un ex calciatore di serie A di 48 anni. Pare che abbia deciso però di scendere in politica ed è il candidato a sindaco della città di Verona. In queste ora l’ex calciatore ha rivendicato la natura chimica della sua candidatura. Ma che cosa sappiamo in realtà di lui e di quella che è la sua vita privata?

Damiano Tommasi, chi è

Damiano Tommasi

Ex calciatore di Serie A e della Nazionale, ha rivendicato la natura civica della sua candidatura. E’ uno dei candidati a sindaco alle elezioni amministrative di Verona. E’ nato nel 1974 ed oggi ha 48 anni ed ha alle spalle una lunga carriera nel mondo calcistico. Ha iniziato a giocare nel 1985 ed è diventato un fuoriclasse, trascinando in Serie A l’Hellas Verona. Tra gli anni Novanta ed i Duemila si è distinto in centrocampo con la Roma. E’ stato soprannominato Chierichetto, anima candida e calciatore operario. Questo ultimo soprannome lo si deve al fatto che all’età di 31 anni dopo un infortunio abbia deciso di tornare a giocare ma di percepire uno stipendio molto basso, ovvero simile a quello di un operaio. E’ diventato il primo italiano a giocare in un campionato professionistico cinese.

La sua ascesa in politica

Damiano Tommasi politica

E’ stato poi fino al 2020 il Presidente dell’Associazione italiana calciatori, che è in sindacato dei calciatori. Ad oggi, fa parte del Sindacato Internazionale dei calciatori, ovvero la FifPro. Ha giocato in Serie A, in Nazionale ed è stato anche campione d’Italia con la Roma. Gioca con i dilettanti del Sant’Anna d’Alfaedo, la squadra del suo paese.
Ha deciso di scendere in campo e provare la carriera politica. Nel 2017 già l’ex calciatore era circolata come candidato sindaco. Pare che sia stato proprio lui a spiegare il motivo per cui avrebbe deciso di scendere in campo. “Ho accettato solo nel 2022, perché sono padre di sei figli e vorrei crescessero in una città che ha finalmente voglia di esprimere la sua identità: moderna e vivibile, solidale e ottimista”. Questo quanto si legge sul volantino elettorale. Si è così candidato nella coalizione Rete, sostenuta da ben 6 liste, comprendenti diversi partiti come il PD, Sinistra Italiana, Articolo Uno, Possibile, Azione, +Europa, Europa Verde, Demos, Volt e 2 liste civiche- Traguardi e Damiano Tommasi Sindaco.

Le sue idee politiche

Qualora dovesse essere eletto terrà per se stesso le deleghe allo Sport e alla famiglia. Ha parlato di sostenibilità ambientale, lotta alla dispersione scolastica e asili nido in ogni quartiere, nomine in base al merito e capacità, abbattimento delle barriere architettoniche.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.