La storia di Rafael Nadal: curiosità, età, carriera, vita privata moglie o compagna

Rafael Nadal lo conosciamo tutti per essere uno dei migliori tennisti al mondo. Nel corso della sua carriera sicuramente ha avuto modo di ottenere grandi successi ed anche riconoscimenti. Ma che cosa conosciamo di lui e della sua vita privata?

Rafael Nadal, chi è

È nato il 3 giugno 1986 sull’isola di Maiorca ed è ad oggi uno dei migliori tennisti su terra battuta di tutti i tempi. Ha vinto nello specifico 67 titoli e poi è diventato 11 volte campione del Roland Garros il torneo di tennis più difficile di sempre. Ha iniziato la sua carriera nel mondo del tennis quando aveva soltanto 8 anni grazie anche allo zio Tony. Nel 2004 poi a soli 18 anni ha battuto per la prima volta lo svizzero Roger Federer che è diventato il suo storico rivale.

Le passioni per il tennis e il calcio

Non tutti forse sanno che Rafael Nadal però non si è soltanto dedicato al tennis,ma è stato altro piuttosto appassionato di calcio. Ha dovuto scegliere sostanzialmente tra due sport che praticava e dove pare che abbia avuto ottimi risultati. È stato poi all’età di 12 anni che spronato dallo zio ha abbandonato il calcio per dedicarsi proprio al tennis.

La depressione

Ed ancora forse non tutti sanno che effettivamente Rafael Nadal ha combattuto contro una brutta depressione. Tutto sarebbe nato nel 2009 quando i suoi genitori si sono separati e lui nel frattempo si trovava impegnata ad affrontare una competizione piuttosto importante. Una volta terminato poi questo torneo sembra che Rafael Nadal sia sprofondato in una depressione. È stato proprio proprio questo il motivo della sconfitta al Roland Garros nel 2009.

Vita privata

Per quanto riguarda la sua vita privata sappiamo che da tanti anni ormai sta insieme ad una donna di nome Maria Xisca Perello. Quest’ultima sembra abbia 33 anni e pare che si siano sposati soltanto nel 2019 dopo tanti anni di fidanzamento. La cerimonia si è svolta a Maiorca. Da sempre pare che la coppia abbia vissuto questo loro grande amore all’insegna del riservatezza ed effettivamente sono soltanto rare le foto pubbliche che ritraggono l’uno al fianco dell’altro. La donna insieme alla madre del tennista si occupa della Rafael Nadal Foundation una organizzazione che aiuta i bambini in difficoltà. Ad ogni modo, Rafael è uno dei tennisti più importanti di sempre e che ha ottenuto tantissimi successi nel corso della sua carriera.

È entrato nella storia dello sport della Spagna e del mondo attraverso la grande porta. Il suo nome è universalmente noto e non è da meno, perché i suoi meriti sui campi da tennis hanno fatto sì che il suo nome fosse scritto in lettere d’oro. Rafael Nadal ha iniziato a giocare a tennis all’età di 4 anni incoraggiato da suo zio Toni Nadal, che sarebbe diventato il suo allenatore e il suo grande confidente.

Originario di Manacor, Maiorca, Rafa si è distinto fin da giovanissimo come un grande atleta anche se dopo aver testato le sue abilità nel calcio e nel basket, è stato il tennis ad affascinarlo. I suoi genitori, Ana María Parera e Sebastián Nadal lo hanno sostenuto fin dall’inizio cercando di realizzare il grande sogno del loro figlio. Rafa, che ha una sorella minore di nome María Isabel, è il nipote dell’ex calciatore Miguel Ángel Nadal, che ha giocato nei ranghi del FC. Barcellona, RCD Mallorca e la nazionale spagnola, quindi il cognome Nadal era già noto dal punto di vista sportivo.

Sebbene mancino all’interno dei campi, Rafa è destrorso al di fuori di essi, quindi il suo rovescio lo ha reso in molte occasioni “invincibile”. Con 9 titoli del Grande Slam sui suoi scaffali, Nadal ha realizzato quel sogno che aveva una volta da bambino e che era quello di diventare il numero uno al mondo, e lo ha fatto, perché i sogni quando inseguiti con la speranza e l’illusione di essere raggiunti, spesso accadono, e il suo l’ho raggiunto il 18 agosto 2008, detronizzare lo svizzero Roger Federer in seconda posizione.

Il manacorí, che ha portato con orgoglio la sua terra in tutti gli angoli del mondo, è il più giovane tennista maschio della storia a raggiungere il Golden Slam of Career, che comprende i quattro Grand Slam e la medaglia d’oro dei Giochi Olimpici, anche se non ottenuto consecutivamente o nello stesso anno, a 24 anni e 103 giorni. Questo risultato è condiviso solo da André Agassi, che lo ha raggiunto a 29 anni e 38 giorni.

Nonostante il suo invidiabile curriculum, Rafa è riuscito a tenere i piedi per terra, forse come nessuno avrebbe immaginato, grazie alla sua fama mondiale. Diventando anche il primo tennista maschio della storia a vincere nello stesso anno (2010) tre Grand Slam su tre superfici diverse, Nadal ha cercato di vivere la sua giovinezza da ragazzo, scappando in estate con i suoi amici per godersi qualche meritato giorno di riposo alle Isole Baleari.

Durante la sua carriera professionistica, Rafael ha subito e superato alcuni duri colpi, tra cui la separazione dai genitori nel giugno 2009, un risultato inaspettato per il giovane tennista che si è unito a una serie di infortuni al ginocchio che lo hanno colpito radicalmente nel suo buon gioco. Ma grazie alla sua grande forza sia fisica che mentale, il tennista è riuscito a superare questi colpi avvolto dalla sua famiglia e, dalla sua ragazza, Xisca Perelló, una giovane donna che ha incontrato quando aveva solo 14 anni e da cui non si è mai separato.

Discreta e semplice, Xisca ha sempre cercato di rimanere in secondo piano lasciando tutto il risalto al suo ragazzo, con il quale è riuscita a mantenere un rapporto solido e indissolubile basato sulla fedeltà. Con la carriera di Business Administration and Management, Xisca è diventato il compagno perfetto di questo numero uno tenendosi al suo fianco sia nelle vittorie che nelle sconfitte dentro e fuori dai campi da tennis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.