Rubano carrozzina a una disabile “per farci un giro”, la distruggono e l’abbandonano

40

Dopo aver rubato una sedia a rotelle elettrica a una donna disabile e averla gravemente danneggiata, i vandali l’hanno abbandonata in mezzo a una strada. Un’altra ragazza è stata vittima di intollerabili atti di bullismo a Siena, in Italia. La vittima, Clemy Spinelli, una ragazza disabile molto conosciuta in città, ha raccontato in un post su Facebook gli abusi subiti per mano di alcuni ragazzi probabilmente molto ubriachi.

“La sedia a rotelle elettrica che uso a Siena è stata portata via”, ha detto la donna, “da uno o più individui. Hanno smontato la mia sedia a rotelle e l’hanno portata a fare un giro. Ve lo immaginate? Un giro”. Dopo il furto, la donna ha contattato la Questura di Siena, che ha iniziato un’indagine sia sul luogo in cui si trovava la sua sedia a rotelle sia su coloro che l’avevano rubata. Fortunatamente il veicolo è stato recuperato, anche se gravemente danneggiato; i responsabili del grave gesto sono stati arrestati.

“Sono stata informata dalla Questura di Siena, la carrozzina è in condizioni disumane – annuncia –. Questo significa che mi avete spezzato le gambe, ma non avete annichilito la mia voglia di combattervi e farvi la guerra, alla vostra pochezza umana. I disabili, disagiati e disadattati siete voi da sempre e per sempre” ha scritto sul suo profilo Facebook Clemy.

“Sono stata informata dalla Questura di Siena, la carrozzina è in condizioni disumane – annuncia –. Questo significa che mi avete spezzato le gambe, ma non avete annichilito la mia voglia di combattervi e farvi la guerra, alla vostra pochezza umana. I disabili, disagiati e disadattati siete voi da sempre e per sempre” ha scritto sul suo profilo Facebook Clemy.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.