Come Giulia Cecchettin è riuscita a conquistare il cuore di tutti, racconta Nonna Carla



A Rovigo, Carla Gatto, la nonna di Giulia Cecchettin, ha presentato il suo primo romanzo in un momento segnato dal dolore. Il libro era stato completato prima della tragedia che ha sconvolto la sua famiglia, ma Carla ha deciso di dedicarlo alla memoria di sua nuora, scomparsa un anno fa.



Una Dedica al Cuore Spezzato

Carla Gatto ha cominciato a scrivere il suo romanzo durante il periodo del Covid, ma ha scelto di dedicarlo alla memoria di sua nuora. Il dolore causato dalla perdita di Giulia, la nipote di cui è così orgogliosa, è ancora profondo e palpabile. La giovane è stata vittima di una tragedia inimmaginabile, uccisa dal suo ex fidanzato a soli 22 anni.

Giulia, la Figlia di Tutti

Carla Gatto, nel suo intervento, ha descritto Giulia come una figura amata da tutti, una giovane donna che è entrata nei cuori di molte persone. La storia di Giulia ha commosso e toccato chiunque l’abbia conosciuta, spingendo Carla a dedicarle il suo prossimo libro.

La Trama del Libro

Il romanzo di Carla Gatto, inizialmente previsto per essere pubblicato in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, era stato letto in anteprima da Giulia. La trama segue la storia di Emma, una ragazza del Sud che sfugge alla violenza patriarcale per inseguire i suoi sogni al Nord. Una storia che, in parte, ricorda la realtà di Giulia, ma con un lieto fine che purtroppo Giulia non ha potuto vivere.

Il Ricordo di Giulia

Carla Gatto condivide il ricordo di Giulia, una ragazza meravigliosa con una passione per l’arte e il disegno. La giovane aveva una vena artistica che probabilmente aveva ereditato dalla nonna. Giulia era felice di studiare Ingegneria biomedica e aveva una vita piena davanti a sé. Il suo sorriso e la sua gioia di vivere mancano profondamente a tutti coloro che l’hanno conosciuta.

Un Messaggio di Amore e Dolore

Carla Gatto parla anche del ragazzo che ha posto fine alla vita di Giulia, esprimendo un mix di emozioni complesse. Il dolore e la rabbia sono comprensibili, ma Carla sottolinea che l’odio non porta a nulla di buono. Vuole concentrarsi sul ricordo di Giulia, la luce della loro vita, e non dimenticare mai la giovane donna che aveva davanti a sé un futuro luminoso.

Carla Gatto è una voce di amore e dolore, una nonna che porta avanti il ricordo di sua nipote Giulia, una giovane vita spezzata troppo presto.



Lascia un commento