Dove sono finiti gli ex fidanzati? Il papà di Giulia Cecchettin lancia un appello disperato



Il padre di Giulia lancia un appello disperato a Filippo, a sei giorni dalla loro misteriosa scomparsa. Non si hanno ancora notizie dei due ragazzi, ma un video ha fatto la sua comparsa, mostrando l’aggressione di Giulia da parte di Filippo.



Le immagini, in possesso delle autorità, mostrano Filippo che colpisce la giovane con le mani nude, per poi trascinarla, priva di sensi e sanguinante, all’interno della sua Fiat Punto. Nonostante queste scioccanti indiscrezioni, il padre di Giulia, Gino, continua a mantenere viva la speranza e lancia un nuovo appello, questa volta rivolto direttamente a Filippo Turetta.

Le parole di Gino, padre della giovane scomparsa, sono piene di speranza, ma celano anche profonde paure. “So che Giulia è trattenuta contro la sua volontà, perché non starebbe mai così tanto tempo senza dare notizie di sé.

A Filippo dico: torna indietro, riportaci Giulia, mostrati, fermati. Non ti giudichiamo, ma è il momento di fermarsi e parlare insieme”. Gino aggiunge poi: “Penso che il ragazzo sia spaventato, forse non sa cosa fare. Sicuramente conosce bene il territorio. Forse si è nascosto.

Ma se ci stai ascoltando, fammi sentire anche solo la voce di Giulia, anche questo potrebbe essere una speranza, perché i giorni si susseguono e la situazione diventa sempre più difficile per noi familiari”. Anche lo zio, Filippo, si unisce all’appello del padre di Giulia. “Siamo persone buone, la nostra famiglia è pronta a perdonare: ma Filippo, fatti trovare, riportaci a casa Giulia e torna dalla tua famiglia”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *