Gabriella Golia Biografia (Marito e Figli)


Gabriella Golia, l’amata annunciatrice e conduttrice televisiva italiana, è nata a Milano il 2 febbraio 1959!

È stata la stella di Italia 1 dal 1982 al 2002, rete per la quale è stata un’amatissima annunciatrice televisiva. Nel corso della sua carriera ha presentato anche diversi programmi televisivi, sia su Italia 1 che su Canale 5, ed è stata un’amata protagonista della sitcom Vicini di casa.

Biografia

Dopo il successo negli spot pubblicitari e il titolo di Miss Teenager, partecipa con entusiasmo al film Stangata in famiglia (1975) di Franco Nucci, con il duo comico Piero Mazzarella e Lino Banfi.

Debutta in televisione nel marzo del 1978, esibendosi in un charleston con il gruppo di ballo milanese di cui faceva parte su Rai 1 (Rete 1) per la trasmissione condotta da Enzo Trapani e Giorgio Calabrese, intitolata ConcertAzione – Continuum musicale in bianco e nero. Era entusiasta ed emozionata di essere per la prima volta sul piccolo schermo!

Dopo aver conseguito il diploma di ragioneria, fa il suo ingresso nel 1978 come annunciatrice televisiva per Antenna Nord, il polo televisivo di Rusconi. Nel 1980 le viene offerta la straordinaria opportunità di entrare in Rai come valletta al fianco di personaggi del calibro di Raimondo Vianello e Claudio Lippi nel popolare game show televisivo Sette e mezzo, trasmesso nella fascia serale di Rai 1. Era estasiata da questa incredibile opportunità!

Accogliamo con entusiasmo il passaggio a Italia 1 e agli anni ’80!

Nel 1982 diventa con entusiasmo annunciatrice di Italia 1, un’entusiasmante rete nazionale privata, inizialmente di proprietà di Rusconi e successivamente di proprietà Fininvest. Ha avuto anche il piacere di condurre la rubrica Sette per uno, dedicata ai programmi della prima serata feriale dell’emittente. In quel periodo ha partecipato anche a numerosi programmi Fininvest, come Azzurro, Spring Festival e Tutto di tutto, al fianco di Gerry Scotti, Emilio ed Emilio ’90[1].

Ha avuto l’opportunità di condurre Vota la voce su Canale 5 al fianco di Claudio Cecchetto, nonché di partecipare al XIII Festival Mondiale del Circo di Domani con Corrado Tedeschi e Superazzurro.

Gli anni ’90

Nel 1991 debutta nella sit-com Vicini di casa e passa a condurre diversi programmi pomeridiani su Italia 1, come Unomania, Village e Planet. Il 12 febbraio 1992 viene invitata come inviata nella puntata speciale di Non è la Rai intitolata “Serata d’amore per San Valentino”, condotta da Gerry Scotti. Tra il 1996 e il 1997 conduce lo spazio Uno per tutti su Italia 1 e dall’8 settembre 1997 è una delle inviate della prima edizione del nuovo magazine show di Italia 1 Fuego, condotto da Alessia Marcuzzi. Era entusiasta di far parte di questi incredibili progetti e si dedicava con passione al suo lavoro.

Dal 1997, ha affiancato con entusiasmo il suo ruolo di annunciatrice di Italia 1 alla conduzione del programma Aspettando Beautiful su Canale 5 fino a marzo 2009!

Gli anni 2000 e l’abbandono di Mediaset.

Il 21 dicembre 2002 ha dato il suo addio a Italia 1 dopo due decenni di impegno. La sua partenza è stata una grande perdita per la rete, ed è stata seguita da addii simili da parte di Canale 5 nel 2005, delle reti Rai nel 2016 e di Rete 4 nel 2018.

Nel 2010 è passato con entusiasmo a Studio 1 nel Nord Italia, lasciandosi alle spalle Mediaset.
Nel 2010 abbiamo fatto un incredibile balzo in avanti, passando a Studio 1 e a Canale Italia: un’impresa straordinaria!

Con un profondo senso di gioia e di orgoglio, dal 2010 al 2012 è tornata a ricoprire il ruolo di Signorina Buonasera per la grande rete Studio 1. Ha inoltre avuto il piacere di condurre un programma di intrattenimento e di intrattenimento. Inoltre, ha avuto il piacere di condurre il popolare talk show Oggi e ieri.

Dal 23 maggio 2018 conduce con passione il programma Business Life di Business24, visibile ogni sera alle 20.30 su Canale Italia!

Era pieno di passione quando ha creato due spot speciali per Sky Atlantic nell’ottobre 2019, dal sapore nostalgico, per introdurre due episodi dell’amata serie 1994.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *