Anziana donna, non rispetta le restrizioni per una corsa in bicicletta e investe tre ciclisti in contromano, “Avevo fretta di arrivare alla messa”



Un incidente durante la 29ª edizione della Sportful Dolomiti Race a Rivamonte Agordino ha trasformato una giornata di sport in una scena di caos, rischiando conseguenze drammatiche. Questa competizione, nota come una delle gran fondo ciclistiche più impegnative d’Europa, ha visto la partecipazione di quasi 4.000 ciclisti. Tuttavia, l’evento è stato scosso da un imprevisto: una anziana signora, alla guida di una Peugeot, si è immessa contromano sul percorso della gara, travolgendo tre ciclisti. I feriti, un 46enne di Lucca, un 34enne di Rovereto, e un 49enne irlandese, sono stati immediatamente portati all’ospedale di Agordo nel Bellunese con diverse fratture. Fortunatamente, nessuno dei tre è in pericolo di vita.



Soccorritori in azione immediata e caotica

L’incidente ha richiesto un intervento rapido da parte dei soccorsi. I ciclisti feriti sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale Papa Luciani di Agordo, dove hanno ricevuto le cure necessarie. La scena è stata caotica: volontari e organizzatori hanno cercato di fermare l’anziana signora che, nonostante i ripetuti avvisi, ha continuato la sua corsa. Le forze dell’ordine, giunte rapidamente sul posto, hanno ascoltato la motivazione della donna, che ha dichiarato di essere in ritardo per la messa.

Stupore e frustrazione tra gli organizzatori

Gli organizzatori della Sportful Dolomiti Race, sconvolti e delusi, hanno espresso il loro disappunto. “Abbiamo lavorato un anno intero per questo evento,” hanno detto. “Abbiamo avuto innumerevoli incontri con le forze dell’ordine e le amministrazioni locali. Quest’anno, in particolare, abbiamo voluto rendere omaggio alle Dolomiti bellunesi in vista dei prossimi Giochi Olimpici di Cortina.” La giornata, che doveva essere di festa e celebrazione, è stata invece macchiata dall’incidente, anche se le conseguenze potevano essere molto più gravi. “L’anziana è stata fermata più volte ma non ne voleva sapere,” hanno aggiunto, esprimendo incredulità e frustrazione. “Ci chiediamo se la signora si renda conto delle conseguenze del suo comportamento.”

Nuove misure per la sicurezza futura

In seguito all’incidente, gli organizzatori stanno considerando ulteriori misure di sicurezza per prevenire simili episodi in futuro. La comunità ciclistica e gli abitanti locali si sono uniti nel chiedere maggiori controlli e una segnaletica più chiara lungo il percorso. Questo tragico episodio ha messo in luce la necessità di una maggiore consapevolezza e responsabilità da parte di tutti, non solo degli organizzatori ma anche dei partecipanti e del pubblico.

Impatto sull’evento e sulla comunità

L’incidente ha lasciato un segno profondo nella comunità locale e tra gli appassionati di ciclismo. La Sportful Dolomiti Race, conosciuta per la sua bellezza e la sua difficoltà, è un evento che attrae ciclisti da tutto il mondo. L’accaduto ha sollevato molte domande sulla sicurezza e sulla gestione degli eventi sportivi di grande scala. Nonostante l’incidente, gli organizzatori sono determinati a continuare a migliorare e garantire che le future edizioni dell’evento si svolgano senza incidenti.

In conclusione, la Sportful Dolomiti Race di quest’anno sarà ricordata non solo per le imprese sportive, ma anche per un episodio che ha messo in evidenza l’importanza della sicurezza e della collaborazione tra tutti gli attori coinvolti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *