Dramma a Olbia: Emanuele Cossu, 38enne, colpito da malore mentre allena i pulcini, lasciando due figlie



Una notizia improvvisa ha scosso l’intera comunità di Olbia: il giovane allenatore Emanuele Cossu, di soli 38 anni, è scomparso in seguito a un malore mentre allenava i pulcini dell’Atletico Olbia.



Il dramma si è consumato in campo, durante una normale sessione di allenamento. Cossu, che aveva appena iniziato il suo ruolo di allenatore della squadra giovanile, ha improvvisamente accusato un malore. Nonostante abbia cercato di allontanarsi dai bambini per dirigersi verso gli spogliatoi, è crollato a terra. Fortunatamente, è stato tempestivamente soccorso, con l’uso anche di un defibrillatore. Inizialmente sembrava che potesse riprendersi, ma purtroppo poco dopo ha subito un arresto cardiaco che ha portato al suo decesso.

Reazioni della Comunità

La notizia ha gettato nello sconforto non solo la città di Olbia, dove Cossu lavorava, ma anche la sua città natale, Nuoro. Su Facebook, amici, genitori dei bambini da lui allenati, altri allenatori e dirigenti sportivi hanno espresso il loro cordoglio. Un messaggio particolarmente toccante è stato quello di Giusy, la madre delle due figlie piccole di Emanuele, che ha scritto: “Grazie per otto anni vissuti insieme e per avermi donato i nostri gioielli. Stammi vicino come ci sei sempre stato. Ti voglio bene.”

Conclusione

La scomparsa improvvisa di Emanuele Cossu ha lasciato un vuoto nel cuore della comunità di Olbia e oltre. La sua passione per lo sport e il suo impegno nell’insegnare ai giovani resteranno un ricordo indelebile per coloro che lo hanno conosciuto e amato.



Lascia un commento