Litiga con i parenti e appicca il fuoco alla casa di notte: la madre muore, i fratellini gravemente ustionati a Vittoria



Le fiamme hanno sorpreso nel sonno i familiari, scatenando un incendio devastante che ha distrutto la casa e provocato gravi conseguenze. L’uomo responsabile è stato arrestato.



Un terribile incendio ha colpito una famiglia di Vittoria, nel Ragusano, durante la notte tra mercoledì e giovedì. Intorno alle 2:30, le fiamme hanno avvolto la piccola abitazione, cogliendo di sorpresa i familiari nel sonno. La madre dell’uomo è deceduta, mentre il padre e i due fratellini sono rimasti gravemente feriti.

Quello che inizialmente sembrava un incidente si è presto rivelato un rogo doloso. Secondo una prima ricostruzione, l’incendio sarebbe stato appiccato da un giovane uomo, originario della Tunisia e affetto da problemi psichici, dopo una lite con i parenti. Dopo essere uscito di casa, l’uomo sarebbe tornato con l’intenzione di causare danni. Ha ammucchiato copertoni e masserizie davanti alla porta e ha dato fuoco con una torcia improvvisata, scappando subito dopo.

Le fiamme hanno rapidamente inghiottito l’abitazione, situata in piazza dell’Unità, distruggendola completamente. I vigili del fuoco, insieme ai soccorsi medici e alle forze dell’ordine, sono intervenuti tempestivamente. I membri della famiglia sono stati trasportati d’urgenza negli ospedali di Ragusa e Vittoria. Purtroppo, la madre è stata dichiarata morta nella mattinata di giovedì. Gli altri feriti, tra cui due bambini in condizioni critiche, potrebbero essere trasferiti all’ospedale “Cannizzaro” di Catania per ricevere cure specialistiche.

Arresto e indagini

L’uomo accusato di aver provocato l’incendio era fuggito, ma è stato arrestato dalle forze dell’ordine poche ore dopo. Ora è sottoposto a interrogatorio per chiarire i motivi del suo gesto. Pare che in famiglia ci fossero tensioni e contrasti molto forti negli ultimi tempi, che potrebbero aver contribuito a scatenare la tragedia.

Una comunità sotto shock

La comunità di Vittoria è sconvolta da quanto accaduto. Le tensioni familiari che hanno portato a questa tragedia sono un triste promemoria dell’importanza di affrontare i problemi psicologici e familiari con il giusto supporto. Questo drammatico episodio evidenzia la necessità di servizi di assistenza adeguati per prevenire simili tragedie in futuro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *