Passa davanti ai vigili e urla “scioc**o”: inseguito e fermato, finisce male



Un italiano residente a Muggiò, in Brianza, è stato denunciato dalla polizia locale di Bresso per oltraggio a pubblico ufficiale, minacce e interruzione di pubblico servizio. L’uomo di 48 anni è stato coinvolto in un episodio di violenza e insulti nei confronti delle forze dell’ordine.



L’episodio ha avuto luogo quando il 48enne, in sella al suo scooter, ha incrociato una pattuglia dei “vigili” durante un posto di controllo in via Clerici. Senza alcun motivo, ha urlato insulti nei confronti degli agenti e si è dato alla fuga. Tuttavia, è stato inseguito, bloccato e successivamente indagato per oltraggio a pubblico ufficiale.

Successivamente, l’uomo si è recato presso il comando di via Lurani, agitando il foglio con l’elezione di domicilio e insultando chiunque gli capitasse a tiro. In un atteggiamento violento, ha anche colpito ripetutamente il vetro che separa il pubblico dagli operatori con delle testate.

L’escalation di comportamenti violenti ha portato alla denuncia dell’uomo anche per minacce e interruzione di pubblico servizio.

L’episodio evidenzia la gravità delle azioni compiute dall’uomo, che ha dimostrato un totale disprezzo per le istituzioni e per le forze dell’ordine. È importante sottolineare che comportamenti simili non possono essere tollerati in una società civile e devono essere puniti con fermezza.

È fondamentale che episodi di questo genere vengano condannati e che coloro che si rendono responsabili di tali azioni rispondano delle loro condotte davanti alla legge. La sicurezza e il rispetto delle istituzioni sono valori fondamentali su cui si fonda una società democratica e civile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *