Quanto hanno guadagnato i concorrenti a Rischiatutto ’70? Le cifre



Rischiatutto ’70, va in onda il secondo appuntamento con il revival del programma storico di Mike Buongiorno: quanto guadagnano i concorrenti?



Rischiatutto ’70, il secondo appuntamento

Il revival televisivo di Rischiatutto degli anni ’70, condotto da Carlo Conti in omaggio ai 70 anni della Rai, sta attirando l’attenzione del pubblico con la sua formula nostalgica e coinvolgente. Tuttavia, una domanda che molti spettatori si pongono è quanto guadagnino effettivamente i concorrenti che partecipano a questo spettacolo televisivo ricco di storia e cultura.

In questa versione speciale di Rischiatutto, il programma è ambientato negli studi televisivi Fabrizio Frizzi a Roma, il gioco si svolge seguendo le regole dell’originale.

Il tabellone, diviso in sei categorie con domande di vario valore, impegna le tre coppie di concorrenti, composte da volti noti del piccolo schermo, in una competizione accesa per accumulare punti.

Il gioco offre momenti di tensione e divertimento, con la possibilità di rischiare punti e raddoppiare le vincite nella fase finale. Il coinvolgimento del pubblico è massimo, con milioni di telespettatori che seguono le vicende delle coppie in gara attraverso le schermate televisive.

Quanto guadagnano i concorrenti?

Mentre il pubblico si lascia trasportare dalla magia del gioco, molti si chiedono quanto effettivamente i concorrenti portino a casa come ricompensa per la loro partecipazione.

Sebbene i dettagli sui compensi dei partecipanti non siano resi pubblici, si presume che figure di spicco della televisione come Piero Chiambretti, Nino Frassica, Christian De Sica, Alessia Marcuzzi, Carlo Verdone e Claudia Gerini possano guadagnare cifre considerevoli.

Secondo stime informali, i compensi potrebbero aggirarsi attorno ai 20.000-25.000 euro per ciascun concorrente, considerando il prestigio dell’evento e il valore degli artisti coinvolti. Tuttavia, è importante notare che queste sono solo speculazioni e non ci sono conferme ufficiali riguardo ai compensi esatti.

Inoltre, è plausibile ipotizzare che una parte dei premi vinti dai concorrenti possa essere devoluta in beneficenza, considerando lo spirito solidale che spesso accompagna programmi di questo genere e la sensibilità dei protagonisti coinvolti.

Il pubblico continua ad apprezzare lo spettacolo offerto da Rischiatutto ’70 e a tifare per le proprie coppie preferite, resta un velo di mistero sui compensi dei concorrenti. Ciò non fa che aumentare il fascino e il mistero che circondano questo affascinante ritorno al passato della televisione italiana.



Lascia un commento