Tragico scontro tra jeep e moto, Pasquale Roscioli perisce a 40 anni



Pasquale Roscioli, un appassionato di motocicli e lavoratore per un’impresa famigliare, è morto in un incidente stradale avvenuto sulla strada regionale Valle del Liri nel Comune di Strangolagalli, in provincia di Frosinone. La notizia della sua morte improvvisa si è diffusa rapidamente e la comunità si è stretta intorno alla famiglia, in attesa che vengano celebrati i funerali per dargli l’ultimo saluto. Il sinistro è avvenuto nel pomeriggio di ieri, domenica 16 giugno.



Pasquale era appassionato di moto e motori e montava mobili per un’impresa famigliare. Tanti i messaggi di cordoglio, tra i quali quello del sindaco Mauro Celli: “La perdita di Pasquale rappresenta una ferita profonda per tutta la nostra comunità. Il suo ricordo rimarrà vivo nei cuori di tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e apprezzarne la bontà e la dedizione. La nostra amministrazione è vicina alla famiglia”.

Secondo quanto ricostruito, Pasquale era in sella alla sua moto, una Ducati 916 di colore rosso, quando, per cause non note e ancora in corso d’accertamento, si è scontrato con una jeep Compass. Alla guida dell’auto c’era un cinquantaquattrenne, che dopo l’urto si è fermato a prestare i primi soccorsi alla vittima, in attesa dei sanitari.

L’impatto è stato violento, Pasquale, sbalzato dalla sella, è finito rovinosamente sull’asfalto. Arrivata la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112 con la richiesta urgente d’intervento per un motociclista rimasto coinvolto in un incidente stradale, le cui condizioni di salute sembravano serie, sul posto è giunto il personale sanitario in ambulanza, che ha cercato di rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare per salvargli la vita.

La tragedia si ripete: solo sabato, un altro motociclista, Luca Pulsinelli, carabiniere forestale, è morto in un incidente stradale sulla strada Marsicana, nel Comune di Opi, in provincia di Frusinate. La morte di Pasquale e Luca è un duro colpo per la comunità, che si stringe intorno alle famiglie per offrire sostegno e conforto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *