Dieta mima-digiuno: è efficace anche contro il diabete

.In tal senso così ha spiegato Longo: “Abbiamo dimostrato che alternare ciclicamente la dieta mima digiuno e un’alimentazione normale ha essenzialmente riprogrammato le cellule che non producono insulina in cellule che la producono”. Longo, ricercatore italiano dell’Istituto FIRC di oncologia molecolare di Milano e ora a capo del Longevity Institute dell’Università della Southern California, basato su anni di studi riguardanti le popolazioni più longeve del pianeta, nacque con l’idea di coadiuvare i malati oncologici sottoposti a chemioterapia mediante una dieta che permettesse di allungare loro la vita. Gli studi condotti finora mostrano che a livello fisiologico questo tipo di dieta mima gli effetti di un digiuno ben più estremo e soprattutto che funziona come una sorta di “riavvio” dell’organismo, durante il quale vengono prodotte nuove cellule e si rallenta l’invecchiamento grazie alla riduzione dell’espressione di tre geni-chiave coinvolti nello stress e nell’invecchiamento stesso, IGF-1, TOR e PKA.

Ed ancora: “Quindi, attivando la rigenerazione delle cellule pancreatiche, siamo stati in grado di curare i topi sia dal diabete di tipo 1 che di tipo 2”.

Longo ha questo speciale piano alimentare i cui effetti sono quelli di alimentarsi solo con acqua, ma senza digiunare davvero. In pratica la dieta riaccende dei geni embrionali e trasforma cellule pancreatiche non adibite alla produzione di insulina in ‘cellule beta’, il cui lavoro è appunto quello di produrre l’ormone.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *