Home » Politica & Feudalesimo » Il discorso “grillino” di Hitler è una bufala colossale, ma molti ci cascano

Il discorso “grillino” di Hitler è una bufala colossale, ma molti ci cascano

buddhaIl parallelismo tra nazismo e fascismo da una parte e Movimento 5 Stelle dall’altra parte, continua a infiammare gli appassionati del complotto a tutti i costi, nonché quelli che di storia e men che meno di politica capiscono una beata mazza. E allora non stupisce affatto, anzi si intuisce facilmente, coma una bufala gigantesca, nata sul web, possa immediatamente diventare virale e dunque argomento del dibattito pseudopolitico. Ci stiamo riferendo a questo discorso, che probabilmente anche voi avrete avuto modo di leggere:

“…i contadini, gli operai, i commercianti, la classe media, tutti sono testimoni… invece loro preferiscono non parlare di questi 13 anni passati, ma solo degli ultimi sei mesi… chi è il responsabile? Loro! I partiti! Per 13 anni hanno dimostrato cosa sono stati capaci di fare. Abbiamo una nazione economicamente distrutta, gli agricoltori rovinati, la classe media in ginocchio, le finanze agli sgoccioli, milioni di disoccupati.. sono loro i responsabili! Io vengo confuso.. oggi sono socialista, domani comunista, poi sindacalista, loro ci confondono, pensano che siamo come loro. Noi non siamo come loro! Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento..mi hanno proposto un’alleanza. Così ragionano! Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico…noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta. E’ un movimento che non può essere fermato… non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta..noi non siamo un partito, rappresentiamo l’intero popolo, un popolo nuovo…”

Ora, sono certo che i nostri lettori più attenti non siano cascati nella trappola. Basta infatti andare su Google e cercare le seguenti parole chiave: “Hitler, discorso, 1932, partiti, morti”, ecc. Bene, il motore di ricerca non vi darà alcun link a siti attendibili. Niente di niente! Ma come, un discorso di Hitler così importante non compare sul web? Compare sì, ma è frutto di un copia-incolla cominciato per iniziativa di qualche ebete in mala fede e nessun autorevole sito – per fortuna – c’è cascato. Hitler mai ha pronunciato un discorso utilizzando queste parole. Poi è ovvio che utilizzava un linguaggio molto forte, violento e che voleva demolire le istituzioni, come effettivamente fece. Ma quel blocco di parole, messe insieme in quel modo, non esiste, se non nella mente di qualche galeotto.

Accostare Grillo a Hitler o Mussolini resta, al di là dettagli linguistici, una follia. E non vi citerò nessuno storico e nessun intellettuale: basta avere letto di sfuggita qualsiasi manuale di terza media per rendersene conto. Utilizzare questi pseudo argomenti non è utile a nessuno: né a chi non ha votato il Movimento 5 Stelle, né tanto meno al paese. Il clima d’odio che si respira non è certo un buon segnale. La campagna elettorale è finita. E’ stata molto aspra, durissima, snervante. Ma ora è il momento di darsi tutti quanto una calmata. Il caso Sicilia dimostra che quando ci sono le idee giuste, l’accordo tra diverse forze politiche si può trovare. Vero Crocetta? A proposito: il presidente della Regione Sicilia è dichiaratamente omosessuale. Nessuno dei 15 consiglieri del Movimento 5 Stelle si è mai sognato di attaccarlo per questo. Per noi non è una notizia, è ovvio, è il minimo sindacale. Ma sapete com’è. Mettiamo le mani avanti nel caso qualche ebete volesse diffondere bufale in tal senso.

In definitiva, cari critici di Grillo, vi do un consiglio: se proprio volete togliere forza al Movimento 5 Stelle, fatelo coi programmi, le idee, i valori, le critiche basate sui fatti. Le bufale del web hanno le ore contate. Meglio utilizzarlo diversamente, il tempo, no?

Ps: a supporto di quanto abbiamo scritto sopra, crediamo sia utile riportare anche quanto segnalato da Adriana Calovini:

“Il paragone con Grillo è assolutamente fuori luogo. In ogni discorso di Hitler, Stalin o Mussolini etc. si può trovare una frase che ci fa comodo da utilizzare contro chi vogliamo. Oltretutto, a parte il parallelo demenziale, è chiaro che chi ne scrive non conoscete il tedesco – parlato da Hitler nel filmato su Youtube -, né l’inglese dei sottotitoli. Diciamo non abbastanza per permettergli di farne oggetto di discussione. Il discorso ripreso è quello pronunciato a Eberswalde il 27 luglio 1932 (si trova sul web sotto “Wahlkampfsrede Eberswalde”). La citazione in italiano postata è presa, qua e là e male, dal lungo discorso. Non mi dilungo nel correggere la facilmente migliorabile traduzione dei brani estrapolati.Mi soffermo soltanto sul primo citato “Loro sono morti….tomba “. Nel punto Hitler dice esattamente così: “Loro ci confondono con loro stessi. Abbiamo scelto un traguardo fanaticamente, senza scrupoli fin dentro la tomba”. Per quanto riguarda il secondo punto (la proposta di un’alleanza), non ne trovo traccia nel discorso!!! (Se si è inteso inserirlo per avvicinarlo a quanto succede in questi giorni al Movimento 5 Stelle è un tentativo sleale di mistificazione). Chi vuol cercare nella storia parallelismi -anche assurdi come questo – deve sforzarsi di verificare la fonte – come ho fatto io – non semplicemente basarsi su quel che trova qua e là. Altrimenti si rischia di farsi strumentalizzare.”

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

21 comments

  1. Invece di urlare al complotto informati meglio sul grande webbe, il discorso è vero ed è un estratto di questo qui: http://www.youtube.com/watch?v=KqBEJweLV5s
    A partire da 2:30 Hitler inizia il discorso dei “13 anni”, mentre a 7:17 parla dei partiti morti che vorrebbe vedere nella tomba. In mezzo c’è qualche parte molto interessante che è stata tagliata nell’estratto (che in ogni caso è fedelissimo alle parole di Hitler). In definitiva, direi che l’estratto che circola su internet è senza dubbio fedele al vero discorso di Hitler e inquietantemente simile a quelli di Grillo. Vi è andata mala questa volta…

    • Rettifico, la parte in cui dice “sono morti” è assente nel discorso, e la traduzione del discorso della “tomba” è sbagliata (chiedo scusa ma mi era scappato questo dettaglio). Quello è senza dubbio un errore (in malafede o no, non saprei) di chi ha fatto iniziato a far circolare il discorso, ma è pur sempre l’unico errore che si può trovare. I parallelismi si possono ben fare anche senza quella parte incriminata.

  2. È strano sentir parlare di “non credere ai complotti” da voi, Grillo potrebbe tranquillamente far concorrenza a Mistero. Detto questo trovo comunque giusto il fatto di doversi confrontare sulle idee e non su parallelismi o facili slogan(in cui siete maestri). Stiamo a vedere come andrà, resta il fatto che secondo me senza grillo andreste molto meglio, con lui rischiate di non trasmettere l’idea di democrazia che avete in mente.

  3. Se la ricerca l’avessi fatta in inglese, o in tedesco, e non in italiano, avresti trovato la trascrizione del discorso, come l’ho trovata io: http://collections.ushmm.org/search/catalog/fv5067.
    La fonte è il Museo dell’Olocausto di Washington, una fonte più affidabile di te. Sono allibito dalla tua superficialità, e da quella di chi condivide i tuoi post acriticamente.

  4. PS: mi spiegate il senso della frase sull’omosessualità di crocetta?

  5. certamente è assurdo paragonare grillo a hitler al sottoscritto non è venuto in mente. epperò, secondo me, non è dissimile il metodo di parlare anche se più scomposto grillo. infatti urlare per convincere per entrare nella testa della gente è la caratteristica che li unisce.

  6. Gente che ha paura del “fassismo di Grillo” e non ha paura del FASCISMO delle BANCHE… Gente sveglia!

    • CVD, si parlava di complotti…..e spunta il sostenitore complottista

      • c’è un metodo infallibile: prima di leggere un commento si va direttamente all’ultima riga. Se si trova la scritta “sveglia!” o più probabilmente “svegliaaa!!1!”, si può evitare di leggere il commento.
        Fatelo anche voi, funziona. Meglio della biowashball! Svegliaaa!!

  7. questo vostro articolo è imbarazzante. Partendo dal titolo: “Il discorso “grillino” di Hitler”???? Se mai, al limite sarebbe il discorso “Hitleriano” di Grillo… Ma questa è un’inezia in confronto ai contenuti. Il discorso esiste, tratto dall’Eberswald Rede del ’32. Certo ne è una sintesi, non viene riportato il discorso completo, ma la citazione è testuale. La traduzione proposta da Calovini merita voto 4 con nota di demerito perchè s’è scordata di tradurre (dice di non averla proprio sentita!) la parte in cui si parla delle alleanze. Cari grillini, capisco che vi sentiate attaccati, ma se volete dare smentite, fatelo con criterio, altrimenti quelli che ci stanno cascando con tutte le scarpe siete proprio voi. Vi offende l’accostamento del vostro leader ad un personaggio come Hitler? Discutete l’opinione allora, dato che siamo ancora in democrazia, ma non smentitelo tramite contenuti errati.

    • A dire la verità la parte sulle alleanze non l’ho trovata nemmeno io, se sapresti indicarmela mi faresti un grosso favore dal momento che sto cercando di vederci chiaro sull’argomento.
      ps: la traduzione della frase “We have chosen a goal for ourselves and will follow it fanatically, ruthlessly to the grave.” è incommentabile.

  8. P.s. sottoscrivo la rettifica di Marco riguardo “Sono morti” e “nella tomba”, ma è orrenda anche la traduzione proposta da Calovini.

  9. Come mai allora non viene pubblicato anche questo?
    “Noi siamo democratici, il nostro movimento è democratico, di coscienza
    liberale e interessato alla cooperazione di tutta l’America.
    È un vecchio sotterfugio dei dittatori di chiamare comunisti quelli che
    si rifiutano di sottomettersi a loro. Entro un anno e mezzo sarà
    organizzata un forza politica con l’ideologia del Movimento 26 luglio.
    Allora ci saranno elezioni e il nuovo partito entrerà in competizione
    con gli altri partiti democratici”.Non si tratta di un’affermazione da parte del Movimento 5 stelle ma di un discorso di Ernesto Che Guevara a proposito della politica cubana.
    Dal minuto successivo all’entrata del Movimento 26 Luglio a L’Avana,
    gli Usa cominciano ad ostacolare e sabotare il nuovo governo
    rivoluzionario

  10. QUESTO è IL DISCORSO TRADOTTO CON GOOGLE QUINDI MOLTO DIFFICILE DA COMPRENDERE A PIENO:

    Miei connazionali!
    vi è una consapevolezza e un aumento nella nostra nazione: un aumento che mostra oggi che milioni di persone sono a conoscenza che in questo prossime elezioni non rimane altro che decidere su una nuova coalizione, anche più che la scelta di un nuova leadership.
    La scelta che dobbiamo affrontare oggi è tra sicurezza e rovesciamento: le due possibili direzioni per la Germania.
    la prima di queste ha prevalso per 60 a 70 anni, e ha dimostrato che cosa può e non può fare. ed ha attuato una ricostruzione immaginata lungo le linee internazionali, attuata dai partiti marxisti e della borghesia. mentre l’altra si è deliberatamente concentrata sulle risorse e la forza dentro di noi in una Germania unita nel vero senso del mondo, senza classi, strati, o da una differenza religiosa. Per 13 anni ha governato la Germania. Cerchiamo quindi di confrontare la propaganda elettorale della Germania con le sue azioni e risultati.
    quanti nemici oggi affermano che i singoli strati tedeschi sono chiamati come testimoni.
    i contadini, gli operai, i lavoratori dei negozi, la classe media, sì, tutta la comunità economica marcia con loro come testimoni viventi per le loro opere?
    In genere preferiscono non parlare di questi anni 13, ma piuttosto di limitare la propaganda elettorale a tutta una critica delle ultime sei settimane, dicono che i responsabili sono i nazionalsocialisti.
    ma come è possibile?
    Siamo stati chiamati dal Reich: sì, dai socialdemocratici, il partito centrista che lo ha scelto.
    Come dovremmo essere responsabili? ma anche se così fosse vorrei prontamente accettare la responsabilità per questi sei settimane.
    Questi signori dovrebbero essere disposti ad accettare la responsabilità per gli ultimi 13 anni!
    ora sostengono che per gli ultimi 13 anni hanno cercato di fare tutto per il bene della Nazione e che noi glielo abbiamo impedito.
    per 13 anni hanno dimostrato sia economicamente che politicamente quello che sono in grado di raggiungere.
    Una nazione economicamente distrutta, i contadini in rovina, la classe media in miseria, le finanze dei paesi ricchi e delle comunità decomposte, tutto in bancarotta e sette milioni di disoccupati.
    Possono rigirarlo come vogliono, ma sono responsabili di tutto ciò!
    e doveva accadere in questo modo! qualcuno crede davvero che una nazione può progredire nel complesso quando la sua vita politica è così in lotta interna come quella della Germania?
    è visto, per esempio, le proposte elction qui poche ore fa: 34 parti!
    la classe operaia, che possiedono partito.
    e per essere sicuri di non uno, che sarebbe quello di pochi, ma deve essere tre o quattro.
    la borghesia, che è molto più intelligente, ha bisogno di partiti anche di più.
    la classe media deve avere le sue parti, gli economisti, i loro gruppi di gente di campagna anche il proprio partito, e per essere sicuri anche tre o quattro.
    e la casa signori proprietari devono, a loro modo di particolare interesse politico, esprimono la loro visione del mondo attraverso una festa.
    e gli affittuari signori, naturalmente, non può essere lasciato alle spalle.
    e cattolici anche il loro partito, e le protestans un partito, i bavaresi e una festa, e il thuringers proprio partito, e le wurtembergers ancora una festa davvero speciale, e così via: 34 in un singolo paese.
    e questo in un momento in cui il più grande compito davanti a noi, che può essere risolto solo se tutta la forza della nazione è tirato insieme.
    i nostri avversari chiamano socialisti nazionali, e soprattutto per me, le persone intolleranti, incompatibili, sostenendo che non vogliamo aiutare.
    e un politico affinato ulteriormente questo dicendo che i socialisti nazionali non sono davvero il tedesco, dal momento che si rifiutano di lavorare con gli altri partiti. così, allora è tipicamente tedesco di possedere 30 partiti?
    ho imparato una cosa: i signori sono completamente ragione: siamo intolleranti!
    Ho impostato un obiettivo davanti a me:
    vale a dire, a guidare i 30 partiti dalla Germania!
    mi hanno sempre confuso con un borghese o con un politico marxista;
    oggi e ‘SPD, domani USPD, il KPD giorno dopo, e poi un sindacalista;
    o un democratico oggi e domani nel partito tedesco nazionale, e il partito economico.
    stanno sempre ci confondere con se stessi.
    abbiamo un obiettivo davanti a noi: a fanaticamente, senza pietà, spingere tutti questi in tomba!
    Ho visto questa mentalità borghese applicata alla valutazione del nostro movimento.
    solo pochi mesi fa ho incontrato un Reichsminister degli interni che mi ha detto di sciogliere tutte queste persone, farle togliersi le uniformi, e poi li fa diventare un neutrale, pacifista, democratico attività e club sportivo.
    poi si può entrare, e io e il movimento nazionale socialista sarà andato: una formula semplice. questo è il modo in cui pensare!
    ancora non si rendono conto che qui è una questione di qualcosa di completamente diverso da solo borghese, partito politico parlamentare che non può essere sciolta, ei cui membri sono semplicemente ulteriormente consolidata da ogni pressione, e che la vera Germania, che questo movimento ha rivelato non può essere fatto a pezzi.
    c’è un politico borghese che afferma: i ora provvisoriamente ritirare come i socialisti nazionali diventano rotto: poi andrò di nuovo a dove ho iniziato, e poi tutte le persone che si erano affluiti in me tornerà più.
    questo è il modo di pensare, perché semplicemente non riesco a capire che questo movimento è tenuto insieme da qualcosa che non può essere distrutto.
    prima di questi 30 soggetti sono nati lì un popolo tedesco, e dopo che i partiti sono morti, la gente sarà ancora. e noi non vogliamo essere rappresentanti di una semplice occupazione, una classe, una religione, o una terra, ma vogliamo educare in modo che il popolo tedesco che soprattutto essi comprendere che non c’è vita senza potere. nessun potere senza forza, che tutte le forze devono essere originari di nostra gente.

  11. maria polcaro

    Scusate ,ma è davvero importante rintracciare analogie con hitler, mussolini o stalin?La sostanza del grillismo non cambia, si tratta di un orientamento antidemocratico,essenzialmente rozzo, semplicistico,violento che,significativamente, coagula attorno a una leadership autoritaria e “carismatica”, lo scontento, la rabbia ,le frustrazioni,l’ansia di promozione o sistemazione socio-economica, di svariate categorie umane, sociali e ,direi, “sottoculturali”:ex leghisti,postfascisti di casa pound,ex dipietristi,ex pd…un intruglio di ex con aggiunta di disoccupati,esodati, precari che,nella crisi generale, si affidano ad un altro messia,un altro portatore di “Nuovo” e salvezza…Un rinnovamento,anzi una palingenesi, “urlata”, promessa, prospettata come sicura ,vicina e irresistibile,legittimata non da una strategia e un progetto radicati in un’analisi lucida della nostra realtà politica,economica, storica, ma da proclami e promesse demagogiche,da una furia demolitiva e facilmente moralistica , da un virulento attacco,per ora solo verbale, alle istituzioni democratiche, alla cultura, alla libertà di pensieo, stampa, parola…Ki non è con grillo e con i grillini, è corrotto, impuro, servo sciocco o astuto del “sistema”, chi difende la democrazia parlamentare e rappresentativa,vuole perpetuare una forma di oppressione e ingiustizia e magari speculare un pò, chi sta dalla parte della cultura e dei migliori “cervelli” italiani ,sostiene e difende l’arroganza e la “chiaroveggenza postdatata” degli intellettuali…Bè grillo è il frutto marcio e amaro del berlusconismo e di un’opposizione snervata e inefficace, forse ce lo meritiamo, ma che tristezza, che desolazione!… il nostro futuro e quello dei nostri figli ke dovrebbe dipendere da un perito informatico,fissato con l’aberrante e ridicolo progetto “gaia” e un guitto-milionario ke,pur di non rinunciare alla visibilità e popolarità,non ha trovato niente di meglio che saltare sul carrozzone della politica-spettacolo, adeguandoci al lessico e al codice grillino, siamo proprio nella merda

  12. Ad ogni modo Grillo è fascista, quali che siano le innumerevoli “prove” che gli “anti-grillini” portano all’attenzione. Basti ricordarsi di quali sono state le sue dichiarazioni sugli immigrati di qualche tempo fa. Contenti voi di votare per un soggetto del genere..

    • Piccolo Scrivano Malandrino

      Già: continuiamo a votare PDL, PD e Monti.
      Così ci ammazzano del tutto.

      “UOMINI SIATE, E NON PECORE MATTE…”
      D. Alighieri, Inf. V, v. 80.

  13. Eccovi il discorso su you tube poi giudicate da soli
    http://www.youtube.com/watch?v=KqBEJweLV5s&feature=share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *