Home » Primo piano » A Marinaleda, in Spagna, zero disoccupati e affitti a 15 euro
Josè Sanchez Gordillo
Josè Sanchez Gordillo

A Marinaleda, in Spagna, zero disoccupati e affitti a 15 euro

Josè Sanchez Gordillo
Josè Sanchez Gordillo

C’è una città della Spagna che, specie di questi tempi di drammatica crisi economica e sociale, rappresenta una sorta di sogno. Una sorta di Stato nello Stato, in cui ciascun abitante ha un lavoro, uno stipendio dignitoso (1.200 euro per 35 ore settimanali) e una casa, e dove le caste non esistono. Ci sono solo cittadini alla pari.

La città dove avviene questa sorta di miracolo economico, politico e sociale è Marinaleda, 2.700 abitanti, in provincia di Siviglia. Il suo sindaco è Juan Manuel Sánchez Gordillo, uno degli ultimi comunisti rimasti sulla terra. Personaggio alquanto singolare di cui si è occupato anche il New York Times.

In Spagna, si sa, la situazione non è particolarmente florida, per usare un eufemismo. Non va meglio nella regione dell’Andalusia, che col 35% è tra quelle col più alto tasso di disoccupazione in Europa. Ma a Marinaleda tutti sono occupati grazie al cooperativismo. I principali settori sono l’agricoltura, l’industria agroalimentare e l’edilizia. A proposito, a Marinaleda (dove nessuno può comprare e vendere immobili per evitare speculazioni edilizie) affittare una casa costa appena 15 euro al mese. In Italia con quella cifra ci pagheresti sì e no un metro quadro per 30 giorni. E costa tanto, da noi, anche l’asilo nido: nella città amministrata da Sanchez Gordillo appena 10 euro mensili.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *