Vitalizi: tolti a 10 ex deputati su 1500, furia M5S

La Camera dei Deputati ha deciso: revocati 10 vitalizi su 1.202 casi esaminati (altri 346 ex onorevoli non sono stati presi nemmeno in considerazione perché con più di 80 anni). Una decisione che ha fatto letteralmente scatenare il M5S, che con i suoi principali esponenti parla di ennesima presa in giro ai danni dei cittadini. I 10 ex parlamentari si sono visti revocare l’assegno mensile poiché condannati a titolo definitivo per reati gravi a oltre 2 anni. Tra colo i quali non percepiranno più il vitalizio, Francesco De Lorenzo, ex ministro della Sanità, e Pietro Longo, Ministro al Bilancio del primo governo Craxi.

A parlare a nome del Movimento 5 Stelle, il vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, che con un lungo post su Facebook parla letteralmente di “sfigati” cui il vitalizio è stato tolto perché “non avevano partiti a proteggerli, mi fanno quasi pena”. Tra l’altro, in caso di riabilitazione, la loro pensione potrà essere riassegnata, annullando di fatto gli effetti del provvedimento. Ecco il post di Di Maio:

Ricordate la sospensione del vitalizio agli ex parlamentari condannati? Oggi in Ufficio di Presidenza alla Camera abbiamo saputo quanti saranno coloro a cui si applicherà quella norma. Su 1543 ex Deputati che stanno percependo ingiustamente un vitalizio – anche oltre i 3000 euro al mese – solo 10 avranno il vitalizio sospeso. 10 sfigati che non avevano nessun partito a proteggerli, mentre tanti altri condannati – i cui reati non furono inseriti nella delibera – sono tutti salvi. Quei 10 mi fanno quasi pena. Quella ridicola delibera che fu festeggiata come la fine di tutte le ingiustizie, riguarda solo lo 0,6 % di tutti quei politici che con tre giorni in Parlamento si sono guadagnati una pensione da sceicco! In questa farsa ci sono poi 346 ex deputati con più di 80 anni, tra cui potrebbe esserci anche Totò Riina, di cui il dipartimento della Giustizia non sa nulla sui precedenti penali, in quanto in Italia a chi ha più di 80 anni non viene registrato più nulla sui precedenti. Su 1543 solo lo 0,6% sarà colpito da questa misura e solo temporaneamente. Inoltre 346 ex Deputati saranno graziati perché sconosciuti ai terminali della giustizia italiana. Se avessimo votato a favore saremmo stati complici di questo teatrino. Noi proponiamo che tutti i vitalizi scompaiano. Punto. Servono 10 minuti di tempo e una maggioranza del Movimento 5 Stelle per votarla.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”18680″]

2 Replies to “Vitalizi: tolti a 10 ex deputati su 1500, furia M5S”

  1. Dieci su 1202 PROBABILITà! Se fosse stata una lotteria avrebbero avuto minori possibilità!
    I soldi pubblici risparmiati su questi dieci persone troveranno altri capitoli di spesa pubblica….

  2. bastardi ladri questi politici la devono finire di prendere per il culo.Il popolo sovrano deve avvocare a se chi deve mantenere ancora il vitalizio.Se invece vogliono la rivoluzione scendeiamo in piazza,e trasformiamo in demiocrazia questa democrazia(si fa per dire)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *