Pensione anticipata, come effettuare il calcolo e sapere la data di pensionamento

Come effettuare il calcolo della pensione, è una delle domande più frequenti, ovviamente per coloro che si apprestano a lasciare la carriera lavorativa ma non solo. Ipotizzare la cifra non è sicuramente una cosa semplice, perché la cosa varia da lavoratore a lavoratore e ad influire è il fatto che più volte sono cambiate anche le norme che regolano l’accesso alla pensione. Nel 1995 c’è stata ad esempio la Riforma Dini e si è passato da un sistema di calcolo retributivo a quello contributivo e poi nel 2012 si è passati alla Riforma Fornero che ha cambiato davvero tante cose. Ad ogni modo, per poter calcolare la pensione, almeno approssimativamente si può fare ricorso ad uno dei tanti simulatori online ovvero dei sistemi che permettono di sapere quando andare in pensione ed a quanto potrebbe ammontare l’assegno.

Tra questi parliamo di IRPEF. info ovvero un calcolatore che da la possibilità di conoscere la data in cui si matura il diritto alla pensione ed anche quello che sarà l’importo approssimativo. Saranno compresi nel calcolo anche i parametri relativi all’ aspettativa di vita che vanno allontanando al netto di nuovi interventi, il termine per poter andare in pensione. Ma chi può effettivamente effettuare questa simulazione e quindi calcolare l’importo della pensione? Potrà farlo chiunque è prossimo al pensionamento ed è curioso di capire effettivamente quando poter presentare la domanda ed a quanto potrebbe ammontare il proprio assegno. Basterà semplicemente inserire dei dati tra cui i contributi totali accreditati ed effettivi espressi in anni oppure settimane, ma anche la natura del lavoro e la priorità del pensionamento.

Una volta inseriti poi tutti questi dati e aver compilato i vari campi, il Calcolatore farà una simulazione, comunicando quella che è la data nella quale si dovrebbe maturare il diritto alla pensione. Sempre on-line e nello specifico attraverso il sito dell’Inps si può conoscere, ma anche controllare quelli che sono i contributi versati, calcolando l’importo stimato della propria pensione a moneta costante, ovvero prescindendo da quello che è l’andamento dell’inflazione. E’ inoltre possibile ipotizzare quelle che sono le possibilità, creando delle simulazioni ed informando ad esempio sulla data presunta del pensionamento.

Questo simulatore offerto dall’INPS, dà anche la possibilità di calcolare l’importo mensile ma anche la durata dell’ Ape e la rata di rimborso mensile che viene decurtata dall’importo della pensione. Inoltre, il sito dell’Inps da anche la possibilità di poter conoscere in netto anticipo quelli che sono i dettagli dell’Ape,  ovvero dell’anticipo pensionistico che come sappiamo è stato introdotto nel 2017. Esistono Comunque anche altri siti di casse professionali come ad esempio l’INPGI, che ad esempio può essere utilizzata dai giornalisti e che danno la possibilità loro di poter calcolare l’importo della propria pensione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.