Spid reddito di cittadinanza 2019: cos’è, come funziona e come richiederlo

Si parla tanto di Spid ed è sostanzialmente quella modalità attraverso la quale i cittadini che sono interessanti a presentare la domanda online del reddito di cittadinanza oppure di pensione di cittadinanza, possono utilizzare a partire dal 6 marzo 2019 comodamente da casa loro, senza doversi necessariamente recare alle Poste Italiane oppure al CAF. Per poter presentare la domanda online del reddito di cittadinanza, bisognerà munirsi dello Spid ovvero sistema pubblico d’identità digitale che non è altro che un codice segreto formato da password e nome utente, che va ad identificare l’identità della persona a cui questo è stato rilasciato. Ma vediamo più nello specifico che cos’è il reddito di cittadinanza spid, a cosa serve, a chi rivolgersi e quali sono i tempi di rilascio.

Reddito di cittadinanza Spid: cos’è?

Come abbiamo visto, lo Spid identità digitale altro non è che una username e password che si possono utilizzare da tablet , computer e smartphone per poter dialogare con la pubblica amministrazione direttamente su internet ed ottenere documenti, certificati, iscriversi a scuola, all’università, pagare le tasse, richiedere il bonus cultura, accedere alla piattaforma 18app o la carta del docente direttamente dal proprio PC, senza doversi muovere dalla propria casa. Di Speed si parla già dal 2016 ovvero quando è entrato in funzione e fino ad oggi è stato richiesto da circa 3 milioni di persone e sta diventando sempre più importante e soprattutto una chiave di accesso indispensabile, per poter ottenere il reddito di cittadinanza per via telematica senza dovere necessariamente fare la fila.

Come funziona

Spid funziona in questo modo, ovvero a partire dal 6 marzo 2019 fino al 31 marzo 2019 per poter avere soldi del contributo reddito di cittadinanza, entro il 27 aprile bisognerà presentare la domanda online reddito di cittadinanza, attraverso il sito ufficiale oppure attraverso qualsiasi ufficio postale o CAF convenzionato. Per poter presentare la domanda online reddito di cittadinanza, attraverso il sito ufficiale quindi bisognerà essere in possesso  dell’ identità digitale spid e nel caso in cui non se ne è in possesso di questo, bisognerà attivarsi sin da subito per poterlo chiedere, perché ci vuole qualche giorno. Per poter richiedere quindi lo Spid, bisogna seguire una procedura specifica che è diverso a seconda dell’identity provider che si sceglie, ovvero dell’ente che si sceglie per poter essere rilasciato il codice unico ed attivare l’identità digitale.

Una volta entrata in possesso di tutto l’occorrente, bisognerà procedere ed accedere al sito dell’Identity Provider, per poter eseguire la procedura di richiesta spid e si svolge in tre passaggi. Innanzitutto bisogna inserire i propri dati anagrafici, creare poi le proprie credenziali ed effettuare il riconoscimento dell’identità che può avvenire via webcam o di persona o via CIE, CNS o fra digitale. Poi una volta ottenute le credenziali si potrà accedere al sito ufficiale del reddito di cittadinanza e presentare la domanda.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.