Antonietta Rositani, vittima di violenza: bruciata dall’ex marito, torna a casa dopo 18 mesi

Oggi ricorre la Giornata contro la violenza sulle donne e proprio oggi vengono ricordate tutte quelle donne purtroppo morte a causa della furia omicida dei loro compagni, fidanzati, mariti, ex mariti. Fortunatamente, c’è una parte di queste donne vittime di violenza che in qualche modo riescono a sopravvivere e continuare a vivere, seppur nella sofferenza e nella paura che sicuramente le accompagnerà per tutta la vita. Oggi vogliamo parlarvi proprio di una donna che è riuscita a farcela, è sopravvissuta alla violenza del compagno, dopo aver passato davvero le pene dell’inferno.

Antonietta Rositani vittima della violenza dell’ex marito torna finalmente a casa

La protagonista di questa ennesima storia di violenza sulle donne è lei, Antonietta Rositani, la quale è stata aggredita dall’ex marito e dopo aver trascorso diversi mesi in ospedale adesso finalmente è tornata a casa. La donna era stata aggredita lo scorso 19 marzo 2019, dal suo ex marito, Ciro Russo, un uomo di 43 anni di origini campane. Quest’ultimo, quel giorno speronò l’auto dell’ex moglie e poi le diede fuoco. Una storia davvero incredibile, l’ennesima storia di violenza sulle donne, raccontata proprio dalla vittima. All’epoca l’uomo stava scontando una condanna per maltrattamenti a casa dei genitori a Ercolano, in provincia di Napoli.

L’ex marito sperona la sua auto e le da fuoco

Ciro evase, dunque, dai domiciliari e mise in atto un piano davvero criminale oltre che folle. Così, la mattina del 19 marzo, arrivò a Reggio Calabria, speronò l’auto sulla quale viaggiava Maria Antonietta Rositano, poi versò sulla stessa un’intera tanica di benzina e le diede fuoco. La donna si salvò miracolosamente, ma come è facile intuire, riportò delle ustioni molto gravi su tutto il corpo. Soltanto lo scorso 7 luglio, Ciro venne condannato a 18 anni di carcere e accusato di tentato omicidio, dopo essere stato arrestato soltanto poche ore dopo la violenta aggressione.

Maria Antonietta torna a casa dopo 18 mesi di ospedale

Adesso finalmente la donna, dopo aver attraversato un vero e proprio inferno in questi mesi, non soltanto dal punto di vista fisico ma soprattutto psicologico, è tornata a casa ed ad annunciare ciò è stata proprio lei attraverso un post. Dopo 18 mesi di ospedale, Maria Antonietta può tornare a casa ed ha postato proprio su Facebook un video che celebra questo evento così tanto importante. Purtroppo la donna ancora non si è ripresa del tutto e cammina con le stampelle, sta affrontando e dovrà farlo ancora per molto un lungo percorso di riabilitazione. “MI SENTO FELICE DI ESSERE TORNATA A CASA, DI AVER SVEGLIATO STAMATTINA MIO FIGLIO, DI ESSERMI SVEGLIATA CON MIA FIGLIA A FIANCO. DI VEDERE DAL BALCONE IL CIELO, LE ALTRE CASE, LA PIOGGIA. MI SENTO FELICE DI AVER PRESO IL CAFFÈ A CASA, DI AVER VISTO MIO PAPÀ STAMATTINA”. Questo quanto dichiarato dalla stessa Maria Antonietta.

Condividilo!

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono contrassegnati *