Nadia Toffa oggi giorno speciale, avrebbe compiuto 41 anni

Pubblicato il: 10 Giugno 2020 alle 8:33

Tutta l’Italia ha partecipato al dolore dei familiari per la morte di Nadia Toffa (Brescia, 1979-2019). I funerali, su richiesta della stessa Nadia, sono stati celebrati da don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano, noto per la sua opera di sensibilizzazione sulla Terra dei fuochi. Alla cerimonia funebre era presente una rappresentanza dei cittadini di Taranto, in particolare quelli del rione Tamburi, in segno di riconoscenza dopo i numerosi servizi televisivi che Nadia Toffa ha dedicato alle tragiche conseguenze dell’inquinamento prodotto dall’Ilva.

Inviata e conduttrice della trasmissione Le Iene, per anni ha condotto inchieste coraggiose su temi difficili e scabrosi, senza mai tirarsi indietro. Famose le puntate dedicate alle truffe compiute ai danni del servizio sanitario nazionale, alla proliferazione delle slot machine, allo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania per mano della camorra, al crescente tasso di tumori nel “triangolo della morte” tra Napoli e Caserta e nella “terra dei veleni” a Crotone, alla prostituzione minorile.

Nel 2015 ha vinto il premio Ischia Internazionale di Giornalismo come migliore giornalista televisiva. Ha pubblicato nel 2014 il libro Quando il gioco si fa duro (Rizzoli), sul fenomeno dell’azzardopatia in Italia, e nel 2018 Fiorire d’inverno, sulla sua malattia.

Uno degli eventi che più ha scosso il mondo dello spettacolo e del giornalismo italiano è quello della morte di Nadia Toffa, attesa ma al quale nessuno era di certo preparato. Oggi per la giornalista de Le Iene sarebbe stato comunque un giorno davvero speciale, ovvero quello del suo compleanno.

Addio a Nadia Toffa

Il mese di agosto 2019 è stato segnato dall’addio a Nadia Toffa, un momento davvero importante che ha scosso il mondo del giornalismo. L’inviata de Le iene da circa due anni lottava con un tumore davvero forte, che l’aveva messa a dura prova e che lei in tutti i modi aveva cercato di combattere.

Nadia Toffa ha cercato in ogni modo di essere più forte del male, in ogni contesto e situazione ma a luglio questo comincia a essere molto più forte di lei che, a un certo punto, comincia a non essere più presente su Instagram, piattaforma da lei usata per raccontare ma anche confortare comunicando con coloro che avevano voglia di parlare con lei, anche se gli attacchi degli haters non le hanno mai dato un attimo di tregua, nemmeno dopo il suo addio il 13 agosto del 2019.

Giorno speciale per Nadia Toffa

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, oggi per Nadia Toffa sarebbe stato un giorno davvero speciale perché sarebbe stato il giorno del suo quarantunesimo compleanno e che avrebbe dovuto festeggiare insieme a mamma Margherita e il resto della sua famiglia, ma così non sarà.

Giorno 13 giugno 2020 saranno già dieci mesi che Nadia Toffa non c’è più e i suoi colleghi non hanno mai smesso di portarla sempre con loro in ogni conteso lavorativo e giornalieri, dieci mesi nei quali anche Mamma Margherita ha cercato di continuare il lavoro della figlia attraverso la Fondazione dedicata alla memoria d Nadia Toffa.

“L’importante è come vivi”

A ogni modo, questo per Nadia Toffa sarebbe stato un giorno speciale, un giorno in più per donare un sorriso a coloro che amava e che l’amavano.

Non a caso, sembra corretto concludere questo articolo con l’ultimo messaggio che Nadia Toffa ha donato ai fan e a Le Iene:

L’importante è come vivi, quanto intensamente vivi, non quanto. Io spero di avere più tempo possibile, sto facendo tutte le cure, il problema è che continua a tornare questo tumore, vedremo quanto tempo avrò ancora, non molto credo. Io mi alzo la mattina e sorrido alla vita perché io amo la vita, l’ho sempre amata e l’amo anche adesso, ancora di più forse”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *