Mara Venier a spasso con il nipote che adora immensamente

Corri, piccolino, corri. Vai veloce che nonna Mara ti insegue facendo lo slalom gigante tra gli alberi del parco. E quando ti prende ti riempie di mille baci. E se poi sull’erba sbuca un pallone, lei è anche capace di improvvisarsi goleador.

È una nonna rock, infaticabile, e pur di vedere il nipotino Claudio felice, pur di strappargli un sorrisetto, di quelli spontanei e deliziosi che solo i bambini sanno fare, la Venier farebbe qualsiasi cosa.

Compreso sfidare la calura romana di fine settembre per dedicare un po’ di tempo nel verde di Villa Borghese, a Roma, all’adorato Iaio, come lei lo chiama, assecondando tutta la verve di un vivace bimbo di quattro anni. Basta indossare un paio di scarpe basse, una t-shirt comoda, munirsi di energia, e il pomeriggio prende la piega migliore fungendo poi da carburante per giorni. A maggior ragione adesso, che è ripartita la stagione televisiva e Mara è tornata nel suo salotto bianco di Domenica in, su Raiuno.

Appena si libera dagli impegni professionali, per lei ricaricarsi diventa più che una necessità, quasi un imperativo. E non c’è nulla di più bello che riuscire a godersi la libertà di andare a prendere il piccolo alla scuola materna, con la nuora Valentina moglie del figlio Paolo, e poi sostare al parco.

Un polmone verde cittadino che, all’improvviso, si trasforma in un Eden dove lei torna bambina si scatena e si diletta a fare ciò che vedete nelle nostre fotografie esclusive: ridere, scherzare, correre di slancio, a perdifiato, approfittando di ciò che resta del bel clima estivo e della spensieratezza vacanziera.

A proposito di vacanze: Mara le ha trascorse in Versilia assieme alla famiglia e a Claudio. «Sono pazza di gioia», aveva raccontato a Gente la conduttrice riguardo il nipotino. «E lo stesso vale per mio marito Nicola, che lo adora.

Con lui facciamo di tutto: guardiamo i cartoni animati, facciamo la lotta e Claudio ovviamente è Hulk, poi passiamo alle battaglie con i fucili ad acqua nella piscina dell’hotel. Quando nonno e nipote si coalizzano, io divento il bersaglio dei loro scherzi». Per poi aggiungere con infinita tenerezza: «Questo bimbo ci ha cambiato e arricchito la vita». Guardatela, osservate in queste foto le sue espressioni, la gestualità: è evidente quanto stare con questo piccolino sia il miglior alleato di benessere. Garanzia assoluta di sorrisi che arrivano dal cuore e portano a raggiungere, di corsa, la felicità.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *