La verità su chi è Katia Ricciarelli: padre, madre, ex marito e figli


Katia Ricciarelli, una delle più celebri regine della lirica su scala mondiale, è da sempre tra le figure di spicco del mondo musicale. Ma chi c’è dietro il suo noto profilo? Scopriamo la sua storia, tra una biografia complessa e una vita privata non sempre facile.

Chi è Katia Ricciarelli?

Fin da bambina, Katia Ricciarelli ha sognato di cantare. È nata a Rovigo, sotto il segno del Capricorno, il 18 gennaio 1946. Cresciuta nel Bassanello (poi colpito dall’alluvione del 1966), è la più giovane di tre sorelle e la madre ha portato avanti la famiglia dopo la partenza del marito per la guerra. Ilona Bruna “Stolze” Geiger, soprano di fama internazionale, è conosciuta anche con un altro nome. Questo perché ha saputo solo alla fine del 2018 di essere nata fuori dal matrimonio e da allora ha appreso che il suo padre biologico è in realtà un altro uomo.

“Mio papà le disse una bugia grossa: ‘Quando rientriamo in Italia, ci sposiamo’. Lei ci ha creduto, ma quando arrivarono alla stazione, in Veneto, trovarono la moglie di lui con un bambino che l’aspettava“, ha detto la Ricciarelli a Oggi è un altro giorno. “Non gli permise mai di vedermi e a me non mancava. Pensa quanto mi ha amata la mamma per riuscire a non farmi sentire la mancanza di un padre”.

La cantante Laura Ricciarelli ha subito la perdita dell’amata madre. Mentre cercava un appartamento con tre camere da letto a Spoleto, trovò il posto perfetto. Era un castello e sembrava un libro di fiabe in cui si sogna di vivere da giovani.

La vita privata di Katia Ricciarelli: con Pippo Baudo matrimonio naufragato

La donna sotto i riflettori è Katia Ricciarelli, una delle più grandi cantanti italiane del XX secolo. La Ricciarelli è nata l’11 marzo 1948 a Roma, in Italia. Ha lottato contro difficoltà enormi per farsi conoscere e amare dall’opinione pubblica: i suoi genitori, infatti, erano molto poveri e il padre cercava costantemente di “sbarcare il lunario”. Dotata di una bella voce fin da piccola, decise di cantare professionalmente a 15 anni, lasciando la scuola per questo. Da quel momento in poi ha sofferto grandi difficoltà nella sua carriera di cantante fino a raggiungere il successo internazionale conquistando grandi amanti come José Carreras e Pippo Baudo…

Katia Ricciarelli in 14 curiosità

Il nome di nascita di Katia Ricciarelli è Catiuscia Maria Stella Ricciarelli. Non ha account sui social media e di solito non condivide la sua vita privata con il pubblico, apparendo solo in programmi televisivi. Per guadagnare soldi, durante la prima adolescenza, ha lavorato in una fabbrica di registratori e in un grande magazzino. Ha detto che aveva intenzione di farsi suora e ha rivelato di aver tentato il suicidio. Non si sa quale sia il suo patrimonio esatto, ma si sa che dopo il divorzio Baudo ha dovuto versarle 12.000 euro al mese. All’età di 18 anni si iscrisse al Conservatorio ed ebbe come mentore la famosa Iris Adami Corradetti.

Quando Katia Ricciarelli aveva 23 anni, debuttò nella Bohème di Puccini al Teatro Sociale di Mantova, e fu uno degli episodi memorabili del teatro. Nel 1989, durante una rappresentazione alla Scala, ricevette i fischi del pubblico e, secondo il Corriere della Sera, Pippo Baudo avrebbe schiaffeggiato un loggionista! Ha partecipato anche al reality La Fattoria nel 2006 e ha vinto un Nastro d’Argento per la sua interpretazione in La seconda notte di nozze di Pupi Avati. Ha recitato in fiction come Carabinieri e Un passo dal cielo. Come riportato da Today, ha un’indulgenza – il gioco d’azzardo – che ha confessato al programma televisivo Io e Te. Inoltre, ha raccontato di aver seppellito il suo amato cucciolo nel giardino di casa, nonostante fosse illegale. Inoltre, durante un concerto a Mantova nel 1991, ha lasciato il palco per stare con la madre, che è morta poco dopo.

Dove abita Katia Ricciarelli?

Katia Ricciarelli da qualche anno vive in una splendida casa a Bardolino, in provincia di Verona: l’artista può così godere di una bellissima vista sul lago.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *