Sapete chi è la moglie di Tiberio Timperi? Età, figli, carriera e lavoro

Tiberio Timperi ha svolto la maggior parte della sua carriera come giornalista. Dapprima lavorando in radio private a Firenze e a Roma, si è fatto conoscere anche in televisione, dove il suo primo lavoro è stato quello di conduttore del telegiornale di Tele Regione nel 1986.

Da lì è passato a lavorare per Telemontecarlo. In quel contesto, gli viene affidata l’edizione notturna del telegiornale e la conduzione di alcuni programmi a tema medico-scientifico. Successivamente, ha lavorato con Mediaset e Rai, dove si è distinto per la sua presenza a Mezzogiorno in famiglia (programma in onda sul secondo canale italiano). Ha realizzato anche altre produzioni, tra cui Verdetto finale (programma che si occupa dei risultati dei reality), Ballando con le stelle (versione italiana di Ballando con le stelle), Techetechetè (programma sulle varie tendenze tecnologiche), Sabato In (programma comico presentato da Paolo Bonolis) e Unomattina (notiziario di prima mattina).

Chi è la ex moglie di Timperi

Sì, ha un figlio di nome Daniele, nato dal matrimonio con l’attrice Orsola Adele Gazzaniga. I due si sono sposati nel 2005 e hanno divorziato due anni dopo.

Orsola Adele Cazzaniga. I due si sono fidanzati nel 2002 e si sono sposati 3 anni dopo. La brutta notizia è caratterizzata dal fatto che l’unione è finita 3 mesi dopo il matrimonio. Tuttavia, hanno avuto un figlio, Daniele. Oggi il ragazzo vive con la madre, ma ha anche un ottimo rapporto con il padre. Tiberio Timperi è molto vicino al giovane, e i suoi sforzi per conciliare il lavoro con il figlio sono noti nell’ambiente. Non si conoscono, invece, gli attuali rapporti tra il conduttore e la sua ex, con la quale ha ingaggiato un’estenuante battaglia legale per la custodia del figlio.

Dalla lacerante esperienza Timperi ha tratto 2 libri: “Amarsi sempre! Sposarsi?” e “Nei tuoi occhi di bambino”.
La separazione dalla moglie ha portato Tiberio Timperi ad affermare: “La mamma è sempre buona, mentre il padre è colpevole a prescindere”.

In altre occasioni ha poi aggiunto: “In certi momenti ho cercato di fare il genitore spazzaneve per evitargli delle brutte esperienze. Quando tu risolvi un problema a tuo figlio, lo risolvi in quel momento, ma forse non gli dai una mano perché poi, nella vita, non ci sarai sempre tu vicino e quindi è giusto che sbaglino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.