Litigio familiare si trasforma in tragedia: uomo perde la vita a Prato - Controcopertina
Rimani sempre aggiornato, Segui le nostre notizie cliccando sulla stellina ⭐️ a questo link --> Google News

Litigio familiare si trasforma in tragedia: uomo perde la vita a Prato

Un tragico incidente ha scosso la città di Prato, portando alla morte di un cittadino di 40 anni di origini cinesi. La vittima ha battuto violentemente la testa sul marciapiede dopo un litigio con sua moglie. Ecco cosa è successo.

Il Dramma a Prato

Il terribile incidente si è verificato intorno alle 22 della serata di martedì 6 settembre, in via dei Fossi, nella zona del Macrolotto a Prato. Secondo quanto emerso finora, sembra che il 40enne sia stato coinvolto in un incidente in cui ha battuto la testa con violenza sul marciapiede. Ciò è avvenuto dopo una discussione animata con sua moglie, una donna di 34 anni, anch’essa di origini cinesi.

La Dinamica dell’Incidente

Gli inquirenti stanno attualmente cercando di ricostruire la dinamica esatta dell’accaduto. È possibile che le telecamere di videosorveglianza presenti nella zona possano aver registrato l’intera scena. Prima della tragedia, i coniugi avevano iniziato a litigare all’interno del negozio dove entrambi lavoravano da anni. Il negozio era di proprietà dei genitori della donna.

Durante la discussione accesa, la 34enne è uscita dal locale ed è salita in auto per allontanarsi. In quel momento, il marito ha cercato di fermarla aggrappandosi alla vettura. Purtroppo, durante questo tentativo, l’uomo ha perso l’equilibrio e ha battuto la testa sull’asfalto. Tuttavia, non è escluso che sia stato effettivamente investito durante l’incidente.

Dopo l’accaduto, la moglie, visibilmente sconvolta per l’evento, è stata ricoverata in codice giallo presso l’ospedale Santo Stefano di Prato. Nel frattempo, il corpo della vittima è stato messo a disposizione del magistrato di turno per ulteriori indagini.

Questa tragedia ha scosso la comunità di Prato, e le autorità stanno cercando di fare luce su quanto sia accaduto quella sera fatale. È un triste ricordo di quanto sia importante gestire i conflitti in modo pacifico e cercare aiuto quando necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *