Orrore senza fine: Giulia Cecchettin dissanguata da 26 coltellate!



L’autopsia di Giulia Cecchettin ha svelato nuovi dettagli scioccanti sulla sua tragica morte, mentre l’interrogatorio di Filippo Turetta rivela ulteriori elementi cruciali.



Le Coltellate Mortali ): L’autopsia eseguita presso l’Università di Padova ha confermato la causa della morte di Giulia Cecchettin: dissanguamento a causa della rescissione dell’aorta, causato da ben 26 coltellate inflitte durante una violenta lite a Fossò.

Dettagli dell’Autopsia : Durante l’esame autoptico, sono state riscontrate 26 coltellate e ferite profonde di diversi centimetri sul corpo di Giulia Cecchettin. L’analisi comprendeva esami ematici e radiologici, inclusa la Tac. I consulenti medico-legali, incaricati dalla procura di Venezia e dalla famiglia della vittima, stanno ancora esaminando le prove all’interno dell’istituto medico-legale.

L’Interrogatorio di Turetta : Filippo Turetta, accusato di omicidio volontario aggravato e sequestro di persona legato alla morte di Giulia Cecchettin, è stato sottoposto a un lungo interrogatorio nel carcere di Montorio di Verona, durato quasi nove ore. Di fronte al procuratore Andrea Petroni, Turetta ha fornito resoconti dettagliati, sebbene abbiano abbondato le risposte con “non ricordo”, esprimendo anche un presunto black out mentale.

Ulteriori Dettagli dall’Autopsia : L’autopsia ha rivelato che Giulia Cecchettin è deceduta prima di essere abbandonata vicino al lago di Barcis. Due coltelli sono stati trovati, uno da 12 centimetri recuperato nell’auto di Turetta in Germania e uno da 21 centimetri ritrovato spezzato nel parcheggio a Vigonovo. I tessuti sono stati prelevati per ulteriori indagini istologiche, mentre esami tossicologici verranno condotti per determinare se la giovane sia stata stordita prima dell’aggressione.



Lascia un commento