Gigi Proietti

Gigi Proietti, il dottore svela le sue ultime parole prima di morire: il racconto è scioccante

Il due novembre scorso possiamo dire che il mondo dello spettacolo ha perso un grande artista conosciuto ed amato in tutto il mondo. Gigi Proietti è stato tanto e soprattutto ha dato moltissimo sia in teatro che al cinema. Conduttore, comico, attore, cabarettista e tanto altro… Gigi era davvero un vulcano.

L’attore romano come rivela Androkonos, era ricoverato da circa 15 giorni a causa di problemi cardiaci, le cui conseguenze sono state devastanti. Nelle ultime ore la stessa agenzia di stampa, ha diffuso il racconto del medico Dottor Fabrizio Lucherini, il quale è stato accanto all’artista fino all’ultimo respiro.

Le ultime parole di Gigi Proietti

Con grande rammarico ma anche con tanta commozione il dottore radiologo Fabrizio Lucherini ha svelato le ultime parole di Gigi Proietti dette all’interno dell’ospedale. Il medico ha spiegato che l’attore romano era malato da tempo e che il suo cuore non funzionava correttamente. Tale problema gli avrebbe portato un forte scompenso delle altre funzioni vitali e dato via a patologie multiorgano.

Purtroppo, così è stato e le condizioni di Proietti sono peggiorate fino a condurlo al decesso lo scorso 2 novembre, giorno del suo ottantesimo compleanno.  che hanno favorito l’aggravarsi delle sue condizioni sino a condurlo al decesso.

Anche dopo la tac, pochi giorni prima della sua morte, rivela il radiologo, Gigi Proietti scherzava sulle sue condizioni di salute chiedendo:come vado, je la faccio? Diceva il noto artista senza perdere mai quel tocco di ironia che lo ha sempre contraddistinto.

ll commovente ricordo del Dottor Lucherini

Ai microfoni di Androkonos, oltre ai tanti colleghi di Gigi Proietti, tra cui Flavio Insinna e Carlo Conti anche il medico radiologo ha ricordato un piccolo aneddoto sul comico. Il Dottor Lucherini rivela che in occasione della vittoria ad una partita di calcetto, lui e i componenti della squadra andarono al suo ristorante preferito, e li lo incontrarono insieme ad altre persone: Lo abbiamo chiamato al tavolo per un brindisi ed è rimasto con noi. Era divertente, umile, una persona che nonostante la fama è rimasta sempre uguale”.

Poi continuando ha detto ancora ha concluso: “abbiamo perso il più grande attore di tutti i tempi”. Il dottore, dunque non era solo il suo medico ma possiamo dire anche il suo amico. Infine, Luchetti ha aggiunto che una folla come quella accorsa per omaggiare Gigi Proietti nel giorno della sua morte non l’aveva mai vista nella clinica dove opera da lungo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *