Anticipazioni Uomini e Donne oggi martedì 6 dicembre 2022: Oggi esterne, Lavinia deve scegliere


La tronista Lavinia Mauro sembra essere vicina alla scelta di Alessio Corvino su Alessio Campoli. Sembra che oggi abbia intenzione di scegliere Alessio Corvino al posto di Alessio Campoli per l’ultima volta.

Non è ancora chiaro cosa voglia fare Riccardo ora che i ponti con Gloria e Ida sono stati chiusi. Oggi dovrà prendere una decisione difficile: se chiudere del tutto i ponti o se chiuderne solo alcuni. Tina e Gianni, che di recente l’hanno accusato di slealtà, non saranno certo d’accordo con lui per aver lasciato lo studio. Lui, per tutta risposta, lascerà l’edificio.

Dopo aver visto le tanto discusse e chiacchierate esterne del cavaliere Riccardo, che ha deciso di archiviare la storia con Gloria (a cui ha promesso l’esclusiva), di Lavinia e di Alessio Corvino, come sarà il salotto di Maria De Filippi? La conduttrice lascerà spazio alle signore e ai signori o sarà tutto mescolato, come al solito, e ci sarà anche l’occasione per portare i riflettori sui giovani attivisti? Tutti sono lì con l’obiettivo di innamorarsi. E di lasciarsi andare a belle emozioni.

Non mancheranno, però, sviluppi e colpi di scena. Ida Platano tornerà in studio con il fidanzato Alessandro e per una reazione inaspettata di Riccardo Guarnieri, che lascerà lo studio. Le anticipazioni del talk show rivelano che ci sarà anche lei.

Ida torna con Alessandro

Nelle anticipazioni statunitensi dal 5 al 7 dicembre 2022, si può ipotizzare che Ida Platano si presenterà in studio qualche settimana dopo aver registrato la sua ultima selezione, poiché ha deciso di avventurarsi in un nuovo percorso con Alessandro Vicinanza. La siciliana potrà raccontare al pubblico di quanto sia stato piacevole finora come fidanzati e informare il pubblico che tutto sta andando bene. Sembra che Ida abbia trovato l’individuo della sua vita con il quale può prevedere un futuro meraviglioso lontano dal talk show di Canale 5.

Riccardo via dallo studio in lacrime

Non mancheranno le sorprese e i colpi di scena: le anticipazioni Uomini e donne del 5-7 dicembre rivelano che ci sarà spazio per la reazione di Riccardo Guarnieri. Nei giorni successivi alla sua decisione finale, Riccardo ha continuato a scrivere a Ida Platano, e la conversazione avverrà in studio. Particolarmente ferita la reazione di Gianni Sperti, che mentre era sul set in lacrime, il cavaliere pugliese ha lasciato lo studio singhiozzando.

Pinuccia finge un malore in studio

Provato da quanto sta accadendo, Riccardo andrà via dalla trasmissione, mentre Ida Platano si concederà un ballo insieme al suo amato Alessandro. Le anticipazioni di queste nuove puntate di Uomini e donne al 7 dicembre rivelano che ci sarà spazio anche per una nuova accesissima discussione tra Tina e Pinuccia. La dama di Vigevano, al termine dello scontro con la storica opinionista del talk show, fingerà di sentirsi male e inscenerà così un malore. Un episodio che spingerà Maria De Filippi a intervenire, anche se alla fine verrà fuori che la dama del trono over ha solo finto. L’8 e 9 dicembre, invece, il programma non andrà in onda per il ponte dell’Immacolata e al suo posto ci sarà spazio per la messa in onda di film natalizi.

Ida Platano: ”Mi sono risollevata grazie alla psicoterapia , i miei amici e mio figlio”

“Il mio primo amore, Francesco, è stato tra i sedici e i diciassette anni. Quando ci siamo incontrati per la prima volta, mi sono detta: ‘Quanto è bello’. Avevo dentro di me dei sentimenti, quelle emozioni forti che vengono scatenate dal mondo. Mi ha incontrato nel salone di parrucchiere in cui lavorava la stessa settimana in cui è entrato nell’azienda di famiglia. Mi chiese di andare con lui a Capo d’Orlando, un salone di parrucchieri, dove aveva una sorella che era ancora a capo dell’azienda. Mi invitò ad andare con loro in un locale notturno, ma quella sera non venne. Quando ci siamo rivisti, gli ho detto che lo avevo aspettato invano. Lui si scusò: quella sera venne a prendermi e ci baciammo. La prima volta è stata dopo il matrimonio e non sapevo nulla. Lui disse che era andata “ni”. Ricordo Capo d’Orlando quando mi portò lì per incontrare il suo amore, la sera in cui mi chiese di sposarlo”.

“La tristezza più grande che ho sofferto è stata quando Riccardo mi ha abbandonato senza spiegazioni, e credo che non ci fosse alcun motivo. Mi ci è voluto molto tempo per riprendermi, ed è stato un processo lungo. I miei amici e coloro che mi vogliono bene mi hanno sostenuto nella buona e nella cattiva sorte. Anche mio figlio è stato importante per me. Mi ha ispirato ad andare avanti con la forza quotidiana. Ho la fortuna di avere ricordi sia belli che brutti di questa relazione. Mi ha insegnato che non bisogna essere troppo generosi nelle relazioni, come ho imparato durante questa esperienza. Ma non bisogna essere avari in amore, altrimenti si subirà la stessa sorte che ho vissuto io, perdendo se stessi in una relazione.

Riccardo Guarnieri: «Ero un bambino timido e impacciato scrivevo tante lettere»

A dodici anni mi innamorai di una ragazza della mia classe. Era più alta di me e aveva i capelli ricci castano chiaro. Ci scrivevamo lettere epistolari, nonostante fossimo in classe quasi tutti i giorni. Ero troppo timido per interagire con lei, quindi le scrivevo delle lettere. Ci siamo incontrate per la prima volta quando avevo dodici anni e da allora siamo sempre state amiche. Nonostante la mia timidezza, lei è stata il mio primo bacio. Non siamo mai andati oltre quella prima volta. A diciassette o diciotto anni non è stato particolarmente romantico perché era quasi “organizzato” con una ragazza anch’essa diciassettenne o diciottenne e con me, la mia amica e l’amica della mia amica. Ho avuto diverse follie amorose, soprattutto per le persone che volevano avere un legame amoroso il più rapidamente possibile.

“Ho vissuto alcune delusioni in amore, anche in passato. Quando avevo vent’anni, mi sono sposato in fretta e furia con una donna che mi ha tradito. Ho fatto finta di niente per un bel po’, anche se sapevo cosa stava facendo; quando ho scoperto le sue malefatte, è stato il momento in cui ho capito di aver toccato il fondo. Più tardi, con Ida, sono stato ferito soprattutto dall’allontanamento forzato da lei perché non mi sentivo compreso, che è poi la causa di tutte le nostre recenti rotture e dei nostri fallimenti nel ricongiungimento. Del resto, quando penso all’amore, a un episodio della mia vita che è così acutamente legato a questa sensazione, non posso non ricordare le prime parole d’amore dette a Ida, la proposta di matrimonio e tanti momenti importanti. Un legame intenso e duraturo che è quasi impossibile paragonare per intensità e importanza a tutto ciò che ho vissuto prima e dopo. Fortunatamente sono un uomo forte fisicamente, anche se ho i miei problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *