Anticipazioni Uomini e Donne oggi lunedì 21 novembre 2022, Federica decisione dura


Il talk show Uomini e donne è confermato in onda dal 21 al 25 novembre 2022. Nelle anticipazioni delle prossime puntate, Ida Platano capirà di essere pronta per un nuovo passo nella sua relazione con Alessandro. Nel frattempo, Riccardo Guarnieri rimarrà in silenzio nonostante i tentativi della sua ex fidanzata di tornare insieme a lui.

Anticipazioni Uomini e donne

Nella puntata di oggi, il tronista Alessio Corvino deciderà di non uscire con Lavinia. Il bel corteggiatore, infatti, ha riallacciato i rapporti con Alessio Campoli, cosa che lo scontenta molto. Per quanto riguarda Federico, sappiamo che ha avuto un incontro con Lucrezia mentre Tina Cipollari litigava con Stefano, il corteggiatore di Federica. Durante questa prima puntata della nuova settimana, come sempre c’è spazio anche per il Trono Over. Armando fa conoscenza con un’altra signora e Cristina ha sentimenti contrastanti al riguardo.

Dal 21 al 25 novembre 2022, il pubblico del talk show Uomini e donne di Maria De Filippi si aspetta la messa in onda di puntate sensazionali. Il programma di successo di Mediaset sarà stupito da una decisione inaspettata presa da una delle sue star più popolari. Dopo aver ritrovato l’ex fidanzato Alessandro Vicinanza, Ida Platano si renderà conto che tra loro c’è un forte legame. Sceglierà quindi di lasciare definitivamente il programma e di accompagnare Alessandro.

Ida dichiarerà la sua scelta al cavaliere napoletano Francesco a Uomini e donne, che sarà registrato da Riccardo Guarnieri, e i due si scambieranno baci e effusioni in studio, il tutto testimoniato da lui. Cosa farà il cavaliere pugliese Giorgio? Secondo le anticipazioni delle puntate di Uomini e donne dal 25 novembre 2022 al 29 novembre 2022, Riccardo rimarrà in silenzio rispetto alla decisione di Ida. Nonostante tutte le aspettative contrarie, non pronuncerà una sola parola sulla scelta finale della sua ex fidanzata e non cercherà di impedirle di partire per sempre. Si può dedurre che abbia già dimenticato il loro amore.

Federica abbandona il trono

Nella settimana dal 21 al 25 novembre 2022, a Uomini e Donne si parlerà anche della vita privata di Federica Aversano. Purtroppo, la ragazza non sarà soddisfatta della sua permanenza in studio e del suo verdetto finale. Durante queste settimane, si renderà conto che i suoi corteggiatori non l’hanno colpita, e quindi annuncerà di voler lasciare per sempre la trasmissione e uscire dal cast del trono classico senza fare la scelta finale.

Riccardo Guarnieri: ”Ho fatto grandi follie”

«Il mio primo amore (che forse con il senno di poi andrebbe definito una prima cotta) l’ho vissuto a dodici anni. Ero infatuato di una ragazzina della mia stessa classe che ricordo ancora alla perfezione. Era più alta di me, aveva i capelli riccissimi castano chiaro. Il nostro era un amore epistolare, anche se ci vedevamo tutti i giorni in classe: io ero davvero troppo timido e imbarazzato per interagire con lei, quindi le scrivevo delle lettere. Per me è stato un colpo di fulmine, non capivo più nulla: sentivo il cuore che mi rimbalzava veloce nel petto. Nonostante la mia timidezza lei è stata anche il primo bacio. Non siamo andati mai oltre, la mia prima volta è avvenuta anni dopo: avevo diciassette o diciotto anni, e non è stata particolarmente romantica perché era quasi “organizzata” con una ragazza che insieme a me, a un mio amico e a una sua amica aveva marinato la scuola proprio per… Nella mia vita, a parte queste sciocchezze, ho fatto tante follie d’amore, soprattutto per conoscere una ragazza. Una volta sono arrivato anche a fare una visura sulla targa di una ragazza che incontravo sempre nel mio paese senza riuscire mai a fermarla per fare quattro chiacchiere. Purtroppo, dalla targa è risultato che la macchina era di sua nonna (ride), così l’ho aspettata dove sapevo lavorasse e alla fine sono riuscito a parlarle, poi siamo anche stati insieme per qualche tempo».|

«Di delusioni in amore ne ho avute, anche in passato… Quando avevo all’incirca trentanni sono stato fidanzato per quattro con una ragazza che mi ha tradito. Per parecchio tempo ho fatto finta di nulla, pur sapendo quello che faceva; poi una volta l’ho colta in flagrante e lì ho capito di aver toccato il fondo. Più di recente, con Ida, ciò che mi ha fatto soffrire di più è stato il vedermi costretto ad allontanarmi da lei perché non mi sentivo capito, che poi è il motivo di tutte le nostre rotture e dei mancati riavvicinamenti più attuali. In ogni caso, quando penso all’amore, a un episodio della mia vita che più di ogni altro è legato a questo sentimento non posso che ripensare alla dichiarazione d’amore fatta a Ida, alla proposta di matrimonio e a tanti momenti della nostra storia. Una relazione profonda che oggettivamente non è paragonabile per intensità e importanza a nulla di ciò che ho vissuto prima e dopo. Fortunatamente, sono una persona forte – pur avendo anche io le mie fragilità – e riesco a reagire: il più delle volte per riprendermi da una delusione d’amore stacco da tutto, mi allontano, sparisco; ma c’è un mio grande amico che sa starmi vicino e aiutarmi a superare tutto. Le esperienze che in amore mi hanno ferito, con il senno di poi, mi hanno insegnato che a fianco voglio una persona che mi faccia sentire a mio agio, libero di esprimermi o di parlare. Il dialogo in una coppia è importantissimo, ora più che mai ne sono certo».

Roberta Di Padua: ” Il primo bacio più brutto di sempre”

«La prima volta che mi sono innamorata avevo quattordici anni. Lui era un ragazzo di Roma che veniva in vacanza nella mia zona durante l’estate. Ricordo che ogni anno, quando lo rivedevo, mi emozionavo tantissimo. Lo trovavo bello, affascinante. L’idea che venisse dalla Capitale me lo faceva piacere, all’epoca, ancora di più. Era il mio ragazzo di città. Ci siamo conosciuti perché facevamo parte della stessa comitiva, frequentavamo lo stesso gruppo di amici. Devo essere sincera, ci ho messo un po’ (anni!) a conquistarlo. Inizialmente non era troppo interessato a me. Poi, con il passare del tempo, estate dopo estate, abbiamo cominciato a conoscerci meglio e qualcosa è cambiato, fino a che una sera ci siamo baciati. Lui è stato il mio primo bacio e lo ricordo come se fosse ieri. Ero impacciatissima, non sapevo come funzionava, non sapevo dove mettere le mani: se intorno alla vita oppure sul suo viso. Credo sia stato il bacio più brutto di sempre. Lui, ovviamente, non è stato la mia prima volta: quando siamo stati insieme ero poco più di una bambina. In realtà la mia prima volta è stata molto tardi, almeno rispetto alla media: avevo ventitré anni. Probabilmente mi sono lasciata andare così tardi con un ragazzo perché non ho mai avuto storie troppo lunghe, di quelle che ti fidanzi a quattordici anni e poi stai insieme almeno per dieci. Da piccola ho sempre avuto frequentazioni brevi e sporadiche, quindi non sono mai riuscita a fidarmi realmente di qualcuno. Con il ragazzo della mia prima volta, infatti, siamo stati fidanzati per cinque anni e abbiamo conosciuto le rispettive famiglie, con lui mi sentivo sicura…».

«La mia più grande sofferenza in amore è sicuramente legata alla separazione con il mio ex, Giuseppe, papà di mio figlio. È stata una separazione molto dolorosa proprio perché c’era di mezzo un figlio, anche se l’ho voluta io. Ci ho messo molto tempo a prendere questa decisione, che trovavo doverosa visto che le cose non andavano bene, e a parlarne con Giuseppe. Ancora oggi quello che è successo lo sento come un fallimento che mi porto dietro, una ferita costantemente aperta perché, di fatto, si è spezzata una famiglia. Personalmente, sento sulle spalle la zavorra per la grande responsabilità di aver deciso per mio figlio. Per anni mi sono chiesta se sarei stata in grado di rispondere alle sue domande sulla fine della storia con il papà ed effettivamente oggi faccio fatica a farlo. Con il mio ex ho sempre avuto un rapporto molto cordiale, una relazione di grande amicizia, forse per questo mio figlio non aveva ben capito come stessero realmente le cose. Ho cercato di spiegargli che per lui, di fatto, non cambia nulla perché io e il padre ci saremo sempre e resteremo per sempre la sua famiglia. Ricordo ancora quanto è stata dura all’inizio rimanere con un bambino di poco più di due anni. Per un lungo periodo mi sono totalmente annullata per proteggerlo, stavo sempre con lui, non volevo sentisse la mancanza di nulla. Dopo un anno, ho trovato il coraggio di rimettermi in gioco, di prendermi del tempo e ho deciso di partecipare a Uomini e Donne. Della mia storia con Giuseppe restano ricordi meravigliosi. Lo rispetterò per tutta la vita proprio perché dal nostro amore è nata la persona più importante della mia vita. A oggi mi porto dietro diverse paure nate da questa storia. Ad esempio, ho molta paura di diventare nuovamente madre. Ovviamente, se dovessi innamorarmi perdutamente ancora una volta di qualcuno, forse ci ripenserei se dovessi riuscire a costruire una storia realmente solida. Non potrei togliere all’uomo che amo, soprattutto se non è mai stato padre, la gioia di diventarlo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *