Vi ricordiamo chi erano i genitori di Valeria Fabrizi? Padre e Madre


Nei confronti dei genitori di Valeria Fabrizi, la stessa attrice ha rilasciato alcune dichiarazioni brutali, in particolare nei confronti del padre.

Sebbene abbia creato una splendida famiglia e nel lavoro si sia ampiamente realizzata (grazie a un talento più unico che raro…), Valeria Fabrizi ha attraversato momenti difficili della sua vita. La perdita del suo compagno, Giovanni Giacobetti, è stata estremamente difficile da accettare, così come la situazione impossibile della sua morte. Anche se si va il più indietro possibile, emerge un’infanzia travagliata. Ecco cosa sappiamo dei genitori di Valeria Fabrizi.

Genitori di Valeria Fabrizi: la biografia

Nata a Verona il 20 ottobre 1936, l’attrice ha scoperto sulla sua pelle i problemi che si possono venire a creare in una famiglia. L’origine dei problemi è stato il padre, Alberto, un uomo invisibile, come ha raccontato ai microfoni. È cresciuta senza di lui. Aveva un’indole aggressiva e non sapeva tenere le mani a posto, tanto da prendersela con la compagna.

In un’intervista rilasciata a Serena Bortone su Oggi è un altro giorno aveva già ripercorso quei momenti molto delicati e pieni di sofferenza. Alberto era un dentista, con il vizio del gioco e delle donne. Fingeva di essere sordo e muto, ma lo misero agli arresti non appena fu smascherato. Tuttavia, il problema era soprattutto tra le mura di casa. Era colpevole di aver mancato di rispetto alla moglie in ogni modo, dal tradimento alla violenza.

Durante il periodo in cui Valeria portava in grembo la madre, il padre non le ha dato la possibilità di stabilire un legame con lui perché le ha impedito di farlo. Sebbene fosse presente in quel momento, non le permise di portare avanti la relazione. Invece, la madre e i nonni ricevevano molto affetto da lui.

Curiosità sui genitori di Valeria Fabrizi

Stava giocando a poker e suo padre fu arrestato, lo portarono via e divennero prigionieri. È consapevole dei ricordi di sua madre come figlia, in cui gli uomini sono cacciatori e le donne sono romantiche: “Le donne sono troppo intense nel loro amore, e gli uomini non sono in grado di amarle bene. Se le donne possono curarli, si sbagliano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *