Home » Varie & Avariate » L’artista che ascolta i colori

L’artista che ascolta i colori

Neil Harbisson è un giovane artista britannico che soffre di una rara ed incurabile malattia congenita, l’acromatopsia, che non gli consente di percepire i vari colori. E’ cieco ai colori. La sua particolarità non sta nella malattia di cui soffre, ma nel come è riuscito a risolvere il suo grave problema visivo.

Neil è in grado di “ascoltare” i vari colori, non con le orecchie ma con il proprio cranio. Tutto attraverso un dispositivo cibernetico, creato da Adam Montandon, che parte dal retro della testa ed arriva sin alla fronte. Il suo funzionamento è piuttosto semplice: una telecamera raccoglie la luce che poi un chip, posto dietro la nuca, trasforma in suono.

Colori e suoni sono entrambi connessi al concetto di frequenza. I diversi colori che noi percepiamo sono determinati dalla frequenza delle onde della luce, mentre i diversi suoni dal numero di vibrazioni di un corpo elastico. E’ possibile quindi associare un particolare colore (al esempio il rosso, quello con la più bassa frequenza) ad una specifica nota musicale (ad esempio il re).

In futuro questo strumento potrebbe venire utilizzato anche da persone che godono di una vista perfetta; potrebbe consentire, infatti,  di “vedere” al buio e di percepire le onde di luce non visibili all’occhio umano (come i raggi infrarossi ed ultravioletti).

Loading...

Altre Storie

Bere acqua calda al mattino fa bene al nostro corpo: Ecco tutti i benefici che non sapevi

Bere acqua calda può portare diversi benefici al nostro corpo, in particolare al nostro tratto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *